Un'assemblea con 150 persone

Firenze: M5S dice no a tutto, aeroporto, Tunnel Tav e nuovo stadio. In vista delle elezioni amministrative 2019

di Redazione - - Cronaca, Politica

FIRENZE – Sicurezza sociale, tutela dell’ambiente, no alle grandi opere e al nuovo stadio: il
Movimento 5 Stelle di Firenze ha avviato con un’assemblea, a cui hanno partecipato 150 persone, la stesura partecipata del programma per le amministrative 2019. Fra i presenti la deputata Yana Chiara Ehm, il consigliere regionale Andrea Quartini, le consigliere comunali Silvia Noferi e Arianna Xekalos. «Firenze è un feudo che sembra quasi irraggiungibile – ha detto Quartini – ma pensiamo che la roccaforte possa essere espugnata».
Quartini, che ha aperto i lavori dell’assemblea, ha lamentato le «difficoltà enormi in termini di diritto all’alloggio, con l’Erp che non ce la fa ad assorbire tutte le domande degli aventi diritto», e ha criticato opere come il potenziamento dell’aeroporto e la terza corsia dell’A11, «opere inutili e
dannose che sottraggono risorse ai territori e ai cittadini».
Pollice verso anche per il tunnel Tav: «Dobbiamo evitare di andare avanti – ha affermato Xekalos – con questi lavori che non hanno più senso». Daniele Bellucci, consigliere del Quartiere 2, ha inoltre criticato l”idea di realizzare un nuovo stadio di calcio.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.