Una lettera di stima

Fiorentina: lunedì 23 aprile la causa di Della Valle contro Cavalli. Lo stilista: «Il tifo è condannabile?»

di Redazione - - Cronaca, Sport

Roberto Cavalli

FIRENZE – E’ fissata per domani, lunedì 23 aprile, la causa intentata da Andrea Della Valle e dalla Fiorentina contro lo stilista Roberto Cavalli. Che posta una foto insieme ad Andrea Della Valle e domanda: «Lunedì avrò il primo giudizio in tribunale contro di me dai Della Valle…ma perché? L’amore e il tifo sono condannabili?».

Lo scrive, e se lo chiede, sul proprio profilo Instagram lo stilista Roberto Cavalli, noto tifoso della Fiorentina, querelato dai proprietari viola, un anno fa, dopo alcune critiche al loro operato nel club e a quello del responsabile dell’area tecnica, Pantaleo Corvino. Critiche ritenute diffamatorie, di qui la decisione dei Della Valle di incaricare i propri legali per tutelare loro stessi e la società.

Domani, 23 aprile, verrà discussa la causa e nell’attesa Cavalli ha postato oltre a quella foto anche un lungo messaggio per ribadire la stima nei confronti del patron viola. «Caro Andrea, lo sai che ho sempre avuto una forte simpatia e stima per te, mi avete giudicato un tifoso diverso da tutti gli altri, che mettevano le offese sui muri dello stadio. Mi sono sentito ancora il ragazzo tifoso e non posso dimenticarmi di tutti i sacrifici che ho fatto per non perdere una partita della Fiorentina. Lunedì avrò il primo giudizio in tribunale contro di me dai Della Valle. Ma perché? L’amore e il tifo sono condannabili? Non credo poiché sono gesti di grande affezione».

Tag:, ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: