Lo ha comunicato lo stesso Biffoni

Prato: il sindaco Biffoni invitato a comparire davanti alla Procura per l’affare Creaf

di Redazione - - Cronaca

Il neo sindaco Matteo Biffoni

Il sindaco di Prato e presidente Anci Toscana, Matteo Biffoni

PRATO – Matteo Biffoni è stato invitato a comparire dalla procura di Prato come indagato nell’indagine sulle sorti del Creaf, il centro di ricerca pubblico di via Galcianese, poi fallito, che ha visto investire la Provincia di Prato diversi milioni di euro senza che l’impresa abbia mai avviato le sue attività. Biffoni è indagato nel suo ruolo di presidente della Provincia di Prato e il reato che gli viene contestato è quello di cooperazione colposa in bancarotta semplice. E’ stato lo stesso Biffoni, che è anche sindaco di Prato oltre che presidente di Anci Toscana, ad annunciarlo stamattina nella sede della Provincia di Prato.
«Sono stato invitato a comparire con un atto notificatomi venerdì sera – ha spiegato – e ci tenevo ad essere trasparente ed avvisare personalmente tutti». In sostanza la procura – con un’inchiesta guidata dal sostituto procuratore Lorenzo Boscagli – contesta agli amministratori del centro di ricerca, di cui la Provincia di Prato è socio di maggioranza, di aver chiesto il fallimento in ritardo rispetto a quanto dovuto. «Sento di aver agito sempre nell’interesse della cosa pubblica», ha aggiunto Biffoni, che stabilirà ora la strategia difensiva con il suo avvocato Giuseppe Nicolosi.

Tag:, ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: