Giro d’Italia, Enna: in cima all’Etna trionfa il colombiano Esteban Chavez. Simon Yates nuova maglia rosa

ENNA – Il primo arrivo in salita del Giro, a quota 1.736 metri dell’Osservatorio astrofisico dell’Etna ha visto la vittoria del colombiano Esteban Chaves (Mitchelton-Scott) che  ha tagliato il traguardo insieme al compagno di squadra Simon Yates (secondo), diventato la nuova maglia rosa. Il podio è completato dal francese Thibaut Pinot (Groupama-FdJ), giunto a 26” davanti al neozelandese George Bennett (LottoNL-Jumbo) e a Domenico Pozzovivo (Bahrain-Merida). Stesso distacco per l’olandese Tom Dumoulin (Sunweb), Fabio Aru (UAE) e Chris Froome (Sky).
Ora Yates guida la classifica generale con 16” di vantaggio su Dumoulin e 26” su Chaves. Pozzovivo è quarto a 43”,
mentre Froome e Aru sono rispettivamente in ottava e decima posizione con distacchi superiori al minuto.

L’ ascesa finale  – assolutamente inedita per la corsa rosa –  è iniziata dopo l’abitato di Paternò  ed è lunga 15 chilometri. I primi 10 chilometri sono su una strada in forte pendenza al 16 per cento e, a 5,5 chilometri dall’arrivo, la carreggiata si restringe, attraversando tratti di bosco alternati a paesaggi disegnati dalle colate laviche. L’ultimo chilometro in leggera ascesa tutto in curva fino agli ultimi 150 metri rettilinei è attorno al 6 per cento di pendenza. La salita del vulcano ha presentato tratti al 15 per cento di massima pendenza, media del 6,5 per cento e un dislivello complessivo di 978 metri.

Enna, Etna, Giro, salita


Paulo Soares

redazione@firenzepost.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080