Nell'amichevole in Svizzera

L’Italia riparte e batte una modesta Arabia Saudita (che va al Mondiale): 2-1. Gol di Balotelli e Belotti. Pagelle

di Ernesto Giusti - - Sport

Balotelli e Belotti, autori dei due gol dell’Italia nell’amichevole contro l’Arabia Saudita

SAN GALLO (SVIZZERA) – Debutta con una vittoria in amichevole contro l’Arabia Saudita (2-1) l’Italia di Roberto Mancini. Un’Italia esclusa dal Mondiale di Russia e costretta a fare da sparring partner ai modesti sauditi che, invece, al Mondiale ci andranno. Gli azzurri dominano per gran parte dell’incontro, ma riescono a sbloccare il risultato solo con un tiro da 25 metro di Balotelli al 21′ del primo tempo. Balo, a corrente alternata, resta in campo fino al 13′ della ripresa, quando viene sostituito da Belotti, autore del gol del raddoppio azzurro al 24′. Poi i sauditi accorciano con Al Shehri e sfiorano addirittura il pareggio, evitato da una gran parata di Donnarumma. Italia da rivedere, così com’è da rivedere Chiesa, subentrato a un opaco Insigne.

L’Italia apre comunque un nuovo capitolo e i tifosi si augurano che tornino i tempi d’oro: «Dalla SVentura alla gloria. Forza azzurri», sventola un gruppo di ragazzi. Un altro più grande riassume i sentimenti dell’Italia pallonara: «Dimentichiamo il fallimento. Da oggi cuore, grinta e attaccamento». Applausi all’annuncio delle formazioni per il neo ct Mancini ma l’entusiasmo maggiore lo riscuote Balotelli, al ritorno in azzurro quattro anni dopo l’uscita di scena. C’è chi esagera: «Altro che CR7 e Messi, abbiamo il vero bomber: Balotelli». E l’attaccante accontenta il pubblico: dopo 1’40” va già a segno ma il gioco è fermo per un presunto fallo sul portiere arabo. Ci sono gli olè per uno slalom di Insigne, ma il primattore è Balo: ovazione per un tocco di tacco, Mario Mario grida il pubblico e lui li accontenta con bel gol al 21′. Balotelli non esulta. Poco dopo smazza l’assist per Florenzi, ma il tiro del giallorosso è respinto.

Fatto il gol, l’Italia si accontenta un po’, l’Arabia Saudita si aggiusta un po’ dopo l’inizio con tanti errori marchiani, non certo all’altezza di una finalista dei Mondiali. Nel secondo
tempo la girandola dei cambi decisi da Mancini, esce Balotelli tra gli applausi e la gente in piedi. Entra Belotti che ha una gran voglia di riscatto, ma ciabatta il primo tiro, sul secondo
gli frana addosso Hawsawi e forse sarebbe rigore. Ma il Gallo a San Gallo non può non cantare e alla terza occasione segna di testa. Poi gli azzurri mollano un po’, la stanchezza della
stagione affiora. Zappacosta scivola e propizia il gol arabo, più tardi Donnarumma deve mettere una pezza a uno svarione di Criscito. Sbaglia anche De Sciglio. L’Italia conserva la
vittoria. E riparte da qui. Venerdì nuovo test amichevole, questa volta a Nizza contro la Francia. Un nuovo esame per le ambizioni del nuovo commissario tecnico. Ultima partita del trittico di amichevoli il 4 giugno contro l’Olanda. Poi tuttiai Mondiali e l’Italia a casa.

ITALIA (4-3-3): Donnarumma, 6 Zappacosta 5.5, Bonucci 6, Romagnoli 6, Criscito (43’st De Sciglio sv); Florenzi 5.5 (22′ Bonaventura 6), Jorginho 6, Pellegrini 6.5 (28’st Cristante sv), Politano 6 (38’st Verdi sv), Balotelli 6,5 (13’st Belotti 6), Insigne 5,5 (9’st Chiesa 6). All. Mancini. 6

ARABIA SAUDITA (4-2-3-1): Alowais, 5 Alharbi 6 , Hawsawi 5 (39’st Al-Bulayhu sv), Othma5.5 Alfaraj, 6 Alshehri 6.5i, Al-Shahrani 6 Otayf 5.5, Al-Jassam 6, Kanoo 5 (1’st Al-Dawsari), Abu Radiyah 5 (24′ st Al-Mumuwallad sv). All.:Pizzi. 6.

Arbitro: Scharer (Svizzera) 6

Marcatori: nel pt 21′ Balotelli; nel st 24′ Belotti, 27′ Al Shehri

Ammoniti: nessuno

Spettatori: 10.010.

Tag:, , , , ,

Ernesto Giusti

Ernesto Giusti

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.