L'intervento dei carabinieri

Lucca: denuncia una rapina. Poi rivela: «Ho perso l’incasso»

di Redazione - - Cronaca

LUCCA – Ha 28 anni ed è dipendente di una società di spedizione, è stato denunciato dai Carabinieri di Lucca per simulazione di reato e calunnia. Impegnato in alcune consegne aveva chiamato il 112 chiedendo aiuto: due persone lo avevano aggredito e, dopo averlo
minacciato e percosso, gli avevano portato via l’incasso della giornata, circa mille euro. Nell’aggressione i presunti malviventi gli avevano anche danneggiato il cellulare. I carabinieri, presa la denuncia, si erano subito resi conto di alcune contraddizioni che gli sono state contestate quando il 28enne si è spinto sino a riconoscere, tra le fotografie che i militari gli avevano sottoposto, due persone quali autori del reato che aveva subito.

Trovandosi con le spalle al muro, l’uomo non ha potuto far altro che ritrattare quando in precedenza denunciato. «Avevo smarrito la borsa con l’incasso e per paura di dover risarcire il danno ho inventato la storia della rapina», è stata la giustificazione fornita ai
militari, sapendo che l’azienda era assicurata contro tali eventi. Adesso oltre a rischiare il posto di lavoro, dovrà affrontare anche un procedimento penale.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.