Di Maio: censimento su raccomandati nella p.a. e alla Rai. Alleanza con Boeri contro vitalizi e pensioni d’oro

ROMA – Di Maio, interrogato sulla presa di posizione di Salvini replica: «Ci sono altri censimenti politici da fare: il primo è quello dei raccomandati della Pa e tra questi anche quelli che ci sono in questa azienda, la Rai». Lo ha detto  a Porta a Porta rispondendo alle domande sulle esternazioni del ministro dell’Interno Matteo Salvini in merito alla questione Nomadi. E ha aggiunto: «Nessuna azione intimidatoria però, se c’e governo del cambiamento dobbiamo ristabilire un po’ di meritocrazia. Quello di Salvini – poi precisa – è un complesso che non ho: abbiamo stili completamente diversi ma il presidente Conte sa fare la sintesi.

Immigrazione. «Su questo tema siamo compattissimi. È un tema che l’Italia ha affrontato con pazienza in questi anni, ma adesso la musica e cambiata. È bastato dire qualche No ai tavoli europei. Con qualche sano No otterremo tanti Si». «Io confermo che andremo ai tavoli europei e nulla sarà come prima: non è questione di porti chiusi, per me ora ci sono porti aperti in Spagna e Francia che ci hanno fatto la morale. Le Ong possono andare anche verso altri porti».​ L’accoglienza dei migranti è diventata «un business. Ora da una parte dobbiamo limitare le partenze dall’altra i soldi che si mettono sull’accoglienza devono essere rendicontati», assicura il vicepremier ricordando che «gli italiani mettono tanti fondi, parte dei quali sono al ministero del lavoro» e che vengono assegnati alle coop che gestiscono l’accoglienza seguendo le prassi dell’emergenza: «questi fondi vanno rendicontati, il tema è vero e serissimo».

Vitalizi. «Stamattina ho incontrato il presidente Inps Boeri. Voglio creare un fondo in cui far confluire il taglio vitalizi degli ex parlamentari e il taglio delle pensioni d’oro. Questo fondo lo destineremo ai pensionati minimi. E’ una questione di giustizia sociale».

Di Maio, immigrati, pensioni d'oro, vitalizi


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080