Parole dure del Commissario Grandi

Migranti: Il commissario Unhcr, Filippo Grandi minaccia l’Europa, mai più un caso Aquarius

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica

BRUXELLES – L’arrogante Unhcr minaccia l’Europa, in particolare l’Italia, ammonendo che non accada mai più un caso Aquarius. Mentre tollera l’attività incontrollata delle Ong che imperversano nel mediterraneo scaricando orde di finti profughi, con destinazione privilegiata, quasi l’unica finora per merito di Renzi, l’Italia.

«La coerenza e l’unità sulla crisi migratoria sono state assenti dall’approccio dell’Europa e per troppo tempo. I Paesi legati da geografia, culture e valori si sono trovati divisi sull’asilo e sulla questione di come proteggere le persone in fuga da persecuzioni, conflitti e guerre. Questo è culminato più recentemente nell’incidente dell’Aquarius, e tali eventi che hanno messo a rischio vite e le norme internazionali di soccorso in mare non devono mai più accadere».  Questo l’appello minaccioso lanciato per il summit Ue di domenica da Filippo Grandi, l’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Rifugiati (Unhcr).

«È arrivato il momento – scrive Grandi – di cambiare le cose per il meglio. Invito gli Stati europei (…) a cogliere l’opportunità per trovare un approccio nuovo e unito che risponda ai bisogni condivisi di tutti i Paesi di essere in grado di gestire i loro confini e le loro politiche migratorie, per sostenere contemporaneamente gli standard europei e internazionali in materia di asilo». In sostanza dice all’Europa che deve diventare la discarica dell’africa, accogliendo chiunque,  anche la moltitudine di migranti economici, arrivi sulle coste dei Paesi che si affacciano sul Mediterraneo.

Tag:, ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.