Salvini chiede l'arresto dei responsabili dell'aggressione

Trapani: nave Diciotti entra nel porto, Salvini non autorizza lo sbarco

di Paolo Padoin - - Cronaca, Politica, Primo piano

TRAPANI – E’ entrata nel porto di Trapani la nave Diciotti della Guardia costiera con a bordo 67 migranti soccorsi 4 giorni fa dal cargo Vos Thalassa.  Dopo essersi avvicinata ai muraglioni frangiflutti è rimasta in rada, non entrando nel porto. Il rinvio dell’ approdo potrebbe essere legato alle indagini in corso su presunti scafisti del natante sul quale si trovavano i migranti e sui presunti aggressori dell’equipaggio della Vos Thalassa, il mercantile che ha soccorso i 67 la sera del 9 luglio al largo della Libia.

Salvini non autorizza lo sbarco: «Io non voglio farmi prendere in giro. Finché non c’è chiarezza su quanto accaduto io non autorizzo nessuno a scendere dalla Diciotti: se qualcuno lo fa al mio posto se ne assumerà la responsabilità. O hanno mentito gli armatori denunciando aggressioni che non ci sono state e allora devono pagare o l’aggressione c’è stata e allora i responsabili devono andare in galera».

La Procura di Trapani è in attesa del rapporto dello Sco e della Squadra mobile della Questura sulla presunta aggressione all’equipaggio del rimorchiatore Vos Thalassa da parte di alcuni migranti soccorsi nelle acque libiche e poi trasferiti sulla nave Diciotti della Guardia Costiera. Gli investigatori mercoledì, hanno sentito i testimoni della vicenda cercando di ricostruire quanto accaduto anche in vista di possibili provvedimenti cautelari da adottare. Le indagini hanno riguardato anche la presenza di scafisti tra i 67 migranti soccorsi. Soltanto dopo aver ricevuto l’informativa dello Sco e dopo l’attracco nel porto di Trapani della Diciotti con a bordo i profughi la Procura di Trapani deciderà, avendo a quel punto la competenza in base alla legge, come procedere. Impossessamento di nave, minacce e violenza: sono i reati ipotizzati dalla squadra mobile della Questura e dallo Sco della polizia di Roma nei confronti di due dei 67 migranti arrivati con nave Diciotti nel porto di Trapani.
Il rapporto non è stato ancora consegnato alla Procura che dovrà decidere se e quali provvedimenti. I reati sarebbero stati commessi nei confronti del comandante e dell’equipaggio della Vos Thalassa dopo che i migranti avevano scoperto che la nave stava dirigendosi verso la Libia. I destinatari potrebbero essere i 2 facinorosi citati da Salvini parlando di un ghanese e di un sudanese.

 

Tag:, , , ,

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: