Lettera aperta di protesta

Firenze: autista tramvia lascia a terra disabili in carrozzina. Gest si scusa

di Redazione - - Cronaca, Top News

La tramvia a Careggi

FIRENZE  – Porte chiuse della tramvia prima che salisse tutto il gruppo di viaggiatori disabili con le carrozzine. E’ successo a una fermata, dove il conducente del convoglio non avrebbe atteso i tempi necessari per far salire a bordo tutte le persone in carrozzina. E’ quanto reso noto, con una lettera, da alcuni degenti dell’unità spinale dell’ospedale fiorentino di Careggi, che insieme ai loro accompagnatori volevano prendere il tram. Quattro disabili sono riusciti a salire a bordo, mentre altri due sono invece rimasti sul marciapiede dove hanno atteso il mezzo successivo. Su quanto accaduto è intervenuta Gest, la società di gestione della tramvia, che si è scusata per il disagio.

«Ieri sera al capolinea della tramvia di fronte al nuovo ingresso di Careggi – spiegano – abbiamo cominciato a salire a bordo del convoglio ma, con nostro grande stupore, il conducente è partito chiudendoci le porte in faccia, senza curarsi di chi tra di noi dovesse ancora salire. Per di più, la partenza così repentina ha messo in serio pericolo chi tra di noi era riuscito a salire perché, non avendo avuto il tempo di posizionarsi negli spazi predisposti per le persone disabili, ha rischiato di ribaltarsi con la carrozzina».

Secondo i degenti, «a nulla sono valse le nostre proteste e ci siamo visti costretti, non senza difficoltà, a scendere alla fermata successiva per aspettare le
persone rimaste al capolinea e dirigerci tutti assieme verso piazza Dalmazia. Crediamo che quanto è successo sia inaccettabile – concludono – e, pur apprezzando molto la solerzia con cui, a seguito della nostra segnalazione, siamo stati contattati da Gest per scusarsi del disagio e per proporci
un incontro, già fissato per martedì, riteniamo opportuno informare dell’accaduto la comunità, affinché episodi di questo tipo non si verifichino più in futuro».

Tag:, ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: