Il M5S blinda il Capo della Guardia Costiera

Governo: al via il ricambio nei servizi (Dis e Aise), lo farà il premier Conte

di Paolo Padoin - - Cronaca, Politica, Top News

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte

ROMA- L’avvicendamento dei vertici di Dis ed Aise potrebbe essere discusso a breve dal prossimo Consiglio dei ministri. E’ il presidente del Consiglio – prevede la legge – a nominare i direttori delle agenzie d’intelligence, sentito il Comitato interministeriale per la sicurezza della Repubblica (Cisr).  Dopo la proroga del direttore dell’Aisi, Mario Parente, decisa dal Governo Conte, sono gli altri due capi a traballare’
Sia Alessandro Pansa (Dis) che Alberto Manenti (Aise) sono stati prorogati per un anno dal Governo Gentiloni subito dopo le elezioni, perché i loro incarichi erano scaduti in primavera.
Una manovra che non è piaciuta a Matteo Salvini. Ed ora potrebbe arrivare il doppio cambio.
A quanto si apprende, Manenti potrebbe rassegnare le sue dimissioni al premier. Per quanto riguarda i sostituti, si fanno i nomi di Elisabetta Belloni, segretario generale della Farnesina e del generale Carmine Masiello per il Dis e dello stesso Masiello o uno degli attuali vicedirettori, il generale Giovanni Caravelli, per l’Aise.
Tanti i dossier delicati – la Libia in primis, per la sua rilevanza sul capitolo immigrazione – che richiedono una piena consonanza tra servizi e Governo. Il ministro Salvini sullo scenario libico ha sterzato rispetto al tradizionale approccio italiano che prevedeva una multilateralità di rapporti
rispecchiando le tante e differenti forze in campo sul territorio del Paese nordafricano squassato da forti scontri in questi giorni.
Si è parlato anche di un possibile cambio al vertice della Guardia Costiera. Ma il ministro dei Trasporti, Danilo Toninelli, ha augurato buon lavoro all’ammiraglio Pettorino, che «ha la mia piena fiducia. Nonostante alcune notizie giornalistiche prive di fondamento, continui nella sua incessante opera di monitoraggio dei nostri mari. Continui con il suo lavoro a capo della Guardia Costiera che ci rende orgogliosi perché salva vite, tutela l’ambiente e garantisce legalità».

Tag:, ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.