Il nazionalismo francese è duro a morire

Moscovici: paragone fra scostamento di bilancio italiano e francese non è proponibile

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica

Pierre Moscovici

ROMA – «So benissimo che piace fare i confronti tra Francia e Italia che mi mettono un po’ in imbarazzo, perché io, comunque, sono francese ma sono un francese che lavora alla Commissione Europea e quindi devo essere assolutamente imparziale. Le cose sono molto diverse, perché, da una parte, c’è una dinamica dove noi osserviamo che il deficit italiano dovrebbe essere lo 0,8% del PIL nel 2019 e adesso ci viene proposta una cifra del 2,4%. Parliamo del triplo. Noi consideriamo il deficit strutturale. Teoricamente, per migliorare il suo indebitamento, un paese dovrebbe ridurre il proprio deficit strutturale. L’Italia dovrebbe ridurlo di 0,6 punti percentuali del PIL. Nella Manovra che ci è stata presentata, il deficit strutturale aumenta dello 0,8 % del PIL. Insomma, uno scarto di quasi l’1,5%. È un fatto senza precedenti. Non è mai successo. Mai, nella storia
dell’eurozona e del Patto di Stabilità».

Lo afferma Pierre Moscovici, Commissario europeo agli Affari economici, in un’intervista ad Agorà su Rai Tre, ma parla solo della situazione italiana, e tace quella francese.

Tag:, , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.