Automobilisti assistiti e riforniti di acqua

A1 Direttissima: riaperta una corsia del tratto chiuso per incendio autocarro

di Ernesto Giusti - - Cronaca, Top News

ROMA – Autostrade per l’Italia comunica che è stata riaperta una corsia del tratto dell’A1 Direttisima interessato dall’incendio di un autocarro all’interno della galleria Poggio Civitella all’altezza del km 19. Sono terminate le operazioni di spegnimento dell’autocarro che ha preso fuoco, provocando la chiusura del tratto compreso tra l’allacciamento con la A1 Panoramica località La Quercia e Firenzuola in direzione di Firenze.  Sul luogo dell’evento, oltre al personale della Direzione 4° Tronco di Firenze di Autostrade per l’Italia, sono intervenute le pattuglie della Polizia Stradale, i Vigili del fuoco e i soccorsi meccanici. Sono in corso la rimozione del mezzo incendiato e le operazioni di messa in sicurezza della galleria.

Non si sono registrati feriti, nè altri mezzi coinvolti. A causa dell’evento si sono registrati fino a 17 chilometri di coda tra Sasso Marconi e Roncobilaccio in direzione di Firenze in via di miglioramento. Gli automobilisti sono assistiti e informati da personale di Autostrade che sta anche distribuendo acqua. Agli utenti che da Bologna sono diretti verso Firenze si consiglia di uscire a Sasso Marconi, percorrere la SS64 Porrettana e rientrare in autostrada in A11 a Pistoia da cui proseguire in direzione di Firenze. 

Costanti aggiornamenti sulla situazione della viabilità saranno diramati tramite: i collegamenti “My Way” in onda sul canale 501 Sky Meteo24 e su Sky TG24 (canali 100 e 500 di Sky e canale 50 del Digitale Terrestre); sulla App My Way scaricabile gratuitamente dagli store di Android e Apple; su Sky TG24 HD; sul sito 
www.autostrade.it; su RTL 102.5; su Isoradio 103.3 FM; attraverso i pannelli a messaggio variabile e sul network TV Infomoving in Area di Servizio. Per ulteriori informazioni si consiglia di chiamare il Call Center Autostrade al numero 840.04.21.21, attivo 24 ore su 24. 


Tag:, ,

Ernesto Giusti

Ernesto Giusti

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.