Cosa fare di giorno e di sera

Week end 10-11 novembre a Firenze e in Toscana : spettacoli, eventi, mostre

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

FIRENZE

Cenerentola al Maggio – Al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino (Piazzale Vittorio Gui 1) sabato 10 alle 20 e domenica 11 alle 15.30 va in scena uno dei capolavori più apprezzati di Rossini, «La Cenerentola, ossia la bontà in trionfo», in una rielaborazione dell’ allestimento estivo del 2017.  L’opera, melodramma giocoso in due atti su libretto di Jacopo Ferretti liberamente ispirato alla fiaba di Charles Perrault, vede sul podio sul podio il maestro Giuseppe Grazioli; regia di Manu Lalli. Nel ruolo di Angelina, ossia la Cenerentola, domenica si ascolterà Teresa Iervolino, sabato Laura Verrecchia. Ragazze, ragazzi e anche bambini delle scuole fiorentine fanno corona sul palco, magnifiche comparse. Sabato 10 alle 15.30 c’è la riduzione per bambini dell’opera, a cura di Venti Lucenti. Dettagli e biglietti sul sito del teatro. www.maggiofiorentino.com

L’Homme Armé canta Francesca Caccini – Il secondo de «I Concerti al Cenacolo», la più longeva rassegna annuale di musica antica in Toscana, è sabato 10 alle 18 al Cenacolo di Andrea del Sarto (via San Salvi 16; ingresso 12 / 7 euro; info e prenotazioni 055 695000 informazioni@hommearme.it o direttamente dal sito hommearme.it) e presenta le musiche di Francesca Caccini, vera protagonista al femminile della vita musicale fiorentina dei primi decenni del Seicento che meriterebbe oggi maggiore attenzione di quella che le si concede di solito: oltre che cantante paragonata a un usignuolo, fu raffinata, intelligente, appassionata e profonda compositrice. Ad eseguire le sue misiche sarà L’Homme Armé, con la voce del soprano Elena Cecchi Fedi accompagnata da strumentisti di primordine: Alfonso Fedi, clavicembalo, Francesco Tomei, viola da gamba, Luigi Cozzolino, violino, Gian Luca Lastraioli, liuto e direzione.

Amici della Musica – Al Teatro della Pergola (via della Pergola 18)  per gli Amici della Musica doppio appuntamento, sabato 10 alle 16 e domenica 11 alle 21, col grande pianista inglese Paul Lewis. Il programma di sabato prevede le Undici Bagatelle op. 119 di Beethoven, la Sonata in mi bemolle maggiore, Hob:XVI:49 e la Sonata in si minore, Hob:XVI:32 di Haydn, le Quattro Klavierstücke op. 119 di Brahms. Domenica invece prenderanno vita «L'Europa Galante»al Saloncino della Pergola le Sette Fantasie op. 116 di Brahms, la Sonata n. 20 in do minore op. 30 n. 6, Hob:XVI:20 e la Sonata n. 52 in mi bemolle maggiore op. 92, Hob:XVI:52 di Haydn, e infine le Sette Bagatelle op. 33 di Beethoven. Lunedì 12 alle 21, sempre al Teatro della Pergola torna il delizioso Ensemble L’Europa Galante, fondato nel 1990 da Fabio Biondi con l’idea di creare un gruppo strumentale italiano per interpretare il repertorio barocco e classico su strumenti d’epoca. Programma dedicato a Johann Sebastian Bach e a uno dei suoi numerosi e talentuosi figli, Wilhelm Friedmann Bach. Biglietti concerti al Teatro della Pergola da 20 a 28 euro. Tutte le info e il programma completo della stagione su www.amicimusicafirenze.it.

Angelo Branduardi – Al Teatro Verdi (Via Ghibellina, 99) sabato 10 alle 20.45 Angelo Branduardi torna a Firenze dopo cinque anni d’assenza; in questo tour ripercorre il repertorio più amato dal suo pubblico. Biglietti da 20 a 45 euro. Dettagli su www.angelobranduardi.it/

Bruna è la notte a Rifredi – Al Teatro di Rifredi (Via Vittorio Emanuele II, 303) l’affiatato duo composto da Alessandro Riccio e Alberto Becucci a inaugura, con Bruna è La notte, la stagione del Teatro di Rifredi. Triplòo spettacolo nel fine settimana: sabato 10 alle 21, domenica 11 alle 16.30 e alle 21 (alttra recita aggiunta per lunedì 12 alle 21). Info tel. 055/422.03.61

Pergola – Per la stagione di prosa al Teatro della Pergola sabato 3 alle 20.45 e domenica 4 alle 15.45 Luca Zingaretti dirige Luisa Ranieri in «The Deep Blue Sea», capolavoro di Terence Rattigan, uno dei più popolari drammaturghi inglesi del XX secolo. Una straordinaria storia d’amore e di passione con uno dei più grandi ruoli femminili mai scritti nella drammaturgia contemporanea. Biglietti da 14 a 34 auro.

Smascheriamo I Medici – Sabato 10 e domenica 11 Enjoy Firenze propone un itinerario cittadino per smascherare i falsi storici della serie tv “I Medici”. In programma anche una visita guidata al Cenacolo di Sant’Apollonia e al Chiostro dello Scalzo (programma completo su www.enjoyfirenze.it, ingresso a pagamento alle visite, prenotazione obbligatoria allo 055-5520407 e a turismo@archeologia.it).

Lego a gò gò – Sabato 10 e domenica 11 all’Obihall (via Fabrizio De André angolo Lungarno Aldo Moro) dopo il boom dello scorso anno (12.000 visitatori), torna Bricks in Florence Festival, due intere giornate dedicate ai fan dei mattoncini Lego; partecipazione di oltre 100 AFOL (Adult Fan of Lego) provenienti Portogallo, Romania, Inghilterra, Croazia, Canada, Australia e Stati Uniti e da molte regioni italiane, Toscana in testa. Tra gli altri, Tim Johnson, Huw Millington fondatore e direttore di Brickset, il più noto e visitato sito dedicato al mondo dei collezionisti ed appassionati Lego; Kevin Gascoigne, coordinatore di Fairy Bricks,  gruppo di appassionati Lego che porta il sorriso ai bambini ricoverati in ospedale. Oltre a proporre le loro creazioni, molte delle quali inedite, gli espositori saranno a disposizione per svelare tecniche costruttive e segreti delle proprie opere. Biglietti: 5/7 euro – riduzioni per famiglie e soci Coop, prevendiite Box Office.

Cavallaro al Cestello –  Marco Cavallaro, che con le sue originali commedie ha saputo conquistare con leggerezza e intelligente ironia i teatri dello Stivale, sarà sul palco del Teatro di Cestello in San Frediano sabato 10 alle 20,45 e domenica 11 alle 16,45 col suo ultimo cavallo di battaglia “Attrazioni cosmiche”, accompagnato da sei interpreti, fra cui Marco Maria della Vecchia e Maria Lauria. Una serie di amici e colleghi che si trovano a condividere un bizzarro veglione di San Silvestro nel ristorante di proprietà di due soci, interpretati da Cavallaro stesso e dalla Lauria. Ovviamente la serata metterà a nudo relazioni fino a quel momento abilmente nascoste o negate, ma non sarà solo questo vortice casualmente innescato a far vacillare idee e punti fermi dei malcapitati. Il caos si impadronisce di quella che doveva essere una serena nottata di festa, in un meccanismo comico vorticose dove a ruotare è persino la scenografia, rivelando il dritto e il rovescio della situazione, come in un rinnovato “ruomuori fuori scena” in questo caso della vita reale. Prenotazioni 055,294609.

Cenacolo di Santa Croce – Giovan Battista Varoli è il direttore ospite dei due concerti dell’Orchestra da Camera Fiorentina in programma domenica 11 e lunedì 12 alle 21 al Cenacolo della Basilica di Santa Croce. Nel ruolo di solisti Leonardo Bartali alla viola e Raffaele Chieli alla tromba. In programma una delle rare pagine cameristiche di Benjamin Britten, “Lachrymae, op. 48” ispirata a John Dowland e alle sue malinconiche “songs”. A seguire “Concerto per tromba, archi e continuo in re maggiore” di Georg Philipp Telemann (da cui Fabrizio De André attinse il tema per la sua “La canzone dell’amore perduto”).  Apre la prima assoluta di “Quartetto Orientato” del giovane compositore Gabriele Blasi. Biglietti 20/15 euro. Ingresso gratuito fino a 12 anni. Prevendite Box Office.

Federico Buffa e Costituzione per bambini – Federico Buffa sarà al Teatro Puccini (Via delle Cascine 41) sabato 10 novembre con “A night in Kinshasa”, spettacolo teatrale dedicato al “Rumble in The Jungle”, la rissa nella giungla, l’incontro di boxe tra i pesi massimi George Foreman (il campione del mondo in carica) e Muhammad Ali (lo sfidante) andato in scena nell’allora Zaire del dittatore Mbutu – oggi Repubblica Democratica del Congo – in uno stadio funestato dai monsoni e da atrocità ben peggiori commesse nei suoi sotterranei. Per molti l’evento sportivo di tutto il Novecento. Domenica 11 alle 16.45 al Teatro Puccini Catalyst presenta Vulcania. La costituzione spiegata ai bambini, dal libro di Anna Sarfatti; uno spettacolo scritto e diretto da Riccardo Rombi con Virginia Billi, Giorgia Calandrini, Rosario Campisi, Alba Grigatti

Apollinaire – In occasione del centenario della prima pubblicazione dei Calligrammes e delle Mamelles de Tirésias di Guillaume Apollinaire e a cent’anni dalla scomparsa del poeta (9 novembre 1918), l’Institut Français in Piazza Ognissanti, 2 Firenze ospita sabato 10 alle 20.30 «Apollinaire. Ordine e avventura». Il progetto è firmato dai Chille de la balanza, Pierre Caizergues sarà a Firenze per l’evento all’Institut Français. Con lui la francesista Michela Landi, entrambi impegnati ad analizzare le opere e la vita di Apollinaire…mentre i Chille, c’è da scommetterci, non mancheranno di sorprendere il pubblico, realizzando quell’estetica della sorpresa inventata dal poeta e… proposta in una serata in cui echeggeranno immortali versi apollineriani (Zona, La trincea, Andando in cerca di granate…)  in coinvolgenti atmosfere al confine tra.. Ordine e Avventura. Ingresso libero. Prenotazione consigliata. Info e prenotazioni# |055.6236195 | 335.6270739 | info@chille.it

Galilei padre –   Nel 450° anniversario dalla prima pubblicazione del Fronimo, testo fondamentale nella pratica liutistica, il Dipartimento strumenti ad arco e corda del Conservatorio Cherubini e il Museo Galileo di Firenze propongono per sabato 10 un convegno dedicato a Vincenzo Galilei (1520 – 1591), autore della celebre pubblicazione, padre di Galileo e musicista tra i più rappresentativi del tardo Rinascimento (ingresso libero, prenotazione consigliata su https://eventofronimo2018.eventbrite.it).Verranno eseguite musiche di Vincenzo Galilei, Mario Castelnuovo-Tedesco, Aldo Clementi e Ottorino Respighi, nell’ottica di una circolarità della critica moderna dedicata alla musica del passato (Richard Taruskin, Peter Kivy).

Virgilio Sieni – Domenica 11 alle 17 a Cango, via S. Maria 25 c’è Studi intorno alle Goldberg variations. Creazione site specific. Ideazione e coreografia Virgilio Sieni. Musiche J.S. Bach, Variazioni Goldberg. Interpreti partecipanti al percorso di creazione Produzione Centro nazionale di produzione | Virgilio Sieni. Ingresso euro 5.

Festival dei Popoli – È Genesis 2.0 di Christian Frei, Maxim Arbugaev (Svizzera, 2018, 113’) il film di chiusura della 59/ma edizione del Festival dei Popoli, in programma al Cinema La Compagnia (via Cavour 50r) sabato 10 alle 21.30 dopo la Cerimonia di premiazione. Il ritrovamento di una carcassa di mammut da parte di alcuni cacciatori di avorio nell’Oceano Artico è l’incipit di uno spettacolare e incredibile viaggio in cui una schiera di scienziati genetici sognano la resurrezione di questo animale estinto, come in “Jurassic Park”. Il Cinema La Compagnia ospita l’incontro con gli autori alle ore 11, ultima occasione di incontrare i protagonisti dell’edizione.  Alle ore 15 l’evento speciale di omaggio alla giurata Biljana Tutorov con When pigs come (Serbia, Croazia, Bosnia Herzegovina, 2017, 72’). Dettagli www.festivaldeipopoli.org

Premio Sabrina Sganga –  Sabato 10 dalle 17 alle 19 al Cinema Spazio Alfieri  (via dell’Ulivo) sesta edizione del Premio Sabrina Sganga, col tema “Share Tale: raccontare le pratiche di condivisone”. Il Premio, che ricorda la giornalista di Controradio scomparsa nel 2012, è stato diviso in due sezioni: la prima (€ 5000) era aperta a progetti giornalistici da realizzare nei prossimi dodici mesi; la seconda (€ 1000) ha scelto un prodotto giornalistico prodotto e pubblicato nel 2017.

Mercato artigiano – In piazza Santissima Annunziata sabato 10 e domenica 11 saranno presenti oltre venti banchi di artigiani dell’associazione culturale Manodopera. Gli artigiani daranno prova della loro maestria con dimostrazioni di lavorazione al tornio del legno e dell’argilla, la decorazione nelle incisioni su pietra di fiume, la pittura su ciottoli e le miniature su terracotta e sull’oggettistica in legno.

Firenze canapa – Alla Fortezza da Basso sabato 10 e domenica 11 c’è Firenze canapa, ingresso 7 / 5 euro.

Tenax – Sabato 10 nuovo appuntamento con Nobody’s Perfect al Tenax (via Pratese 46( arriva Micheal Mayer, uno dei nomi di punta della dance tedesca. In apertura in consolle Matteo Zarcone aka Zee (apertura porte ore 22:30 – ingresso 10/12/15 € – vietato ai minori di 18 anni).

Mostre A Palazzo Strozzi «The Cleaner», grande mostra dedicata a Marina Abramović: una panoramica sui lavori più famosi della sua carriera, dagli anni Settanta agli anni Duemila, attraverso video, fotografie, dipinti, oggetti, installazioni e la riesecuzione dal vivo di sue celebri performance. Fino al 20 gennaio 2019.

Fino al 2 dicembre nella Sala Detti degli Uffizi c’è «D’odio e d’amore. Giorgio Vasari e gli artisti a Bologna». Si entra col biglietto degli Uffizi (intero € 12.00; ridotto € 6.00 per i cittadini dell’U.E. tra i 18 e i 25 anni); dal martedì alla domenica, ore 8.15 – 18.50.

Sempre agli Uffizi, fino al 20 gennaio, si  dà il via alle celebrazioni per i 500 anni dalla morte di Leonardo (2 maggio 1519) esponendo il Codice Leicester di Leonardo da Vinci. Le 72 pagine del manoscritto ex Hammerl e oggi di Bill Gates, esposte in blindatissime teche, sono affiancate da un sofisticato apparato multimediale che viene dagli USA: si chiama Codescope e ci permette di sfogliare le pagine e di leggerle in grafia moderna, sia in italiano sia in inglese, con un rovesciamento speculare della scrittura mancina da destra a sinistra di Leonardo. Genialità palese anche nell’intuizione che tutte le cose della Terra, dalle rocce all’uomo, obbediscano alle medesime leggi. E in Galleria si possono poi ammirare l’Annunciazione, il Battesimo di Cristo (dipinto col Verrocchio) e l’incompiuta Adorazione dei Magi,appena restaurata.

Dal 7 al 30 novembre nella Sala della Musica del Complesso Monumentale di San Firenze sarà visitabile la mostra del pittore, filosofo e poeta cinese Mao Jianhua, dal titolo “Mountains. Secret Harmony of the Earth”, a cura di Cristina Acidini, promossa dalla Fondazione Franco Zeffirelli, con il patrocinio del Comune di Firenze e del Consiglio Regionale della Toscana, con la collaborazione dell’Associazione culturale Acontemporaryart. Ingresso col biglietto del museo.

Nella cripta di San Miniato al Monte (via delle Porte Sante) c’è Gernika (ovvero Guernica in basco), mostra dell’artista basca Sofìa Gandarias (1951-2016) che arriva dopo che è stata ammirata nella Sala delle esposizioni dell’Abbazia Benedettina di Santo Domingo de Silos, a Burgos in Spagna. Le tre scene molto significative dell’opera dell’artista, i cinque suggestivi bozzetti che rappresentano la violenza e la guerra vissuta attraverso il dramma dei colori, le immagini insolite delle donne e l’orologio sulla facciata della chiesa che segna il momento dell’attentato, riportano il visitatore al terribile attacco aereo che distrusse la città basca il 26 aprile 1937.

Fino a domenica 18 novembre nello Spazio Mostre Fondazione CR Firenze c’è “Artiste. Firenze 1900-1950”. Un totale di 35 opere di che spaziano tra i generi del ritratto, della natura morta e del paesaggio.

A Palazzo Medici Riccardi fino al 24 febbraio mostra su Bansky.

Al Museo Stibbert (via Stibbert, 26) c’è la mostra «Conviti e banchetti. L’arte di imbandire le mense». Fino al 6 gennaio 2019.

È possibile visitare Casa Galilei, museo ricavato a Villa Il Gioiello, sulla collina di Arcetri, dove lo scienziato trascorse gli ultimi dieci anni della sua vita. Alcuni ambienti sono stati ricostruiti sulla base di un inventario della villa redatto poco dopo la sua morte. C’è anche una Biblioteca Virtuale, proiettata su una parete e da cui si può estrarre e consultare virtualmente i volumi o le opere possedute da Galileo. Monitor touch-screen ci dicono tutto su Galileo e sulle attività scientifiche che si sono sviluppate dalla fine dell”800 sulla collina di Arcetri, sia nel campo della fisica che dell’astronomia. Informazioni e prenotazioni tel. 055.2756444 (lun-ven 9-17, sab 9-13) oppure scrivere edumsn@unifi.it.

Alla Galleria Poggiali (Via della Scala, 35/a e Via Benedetta, 3r) c’è la mostra Making Time a cura di Lorenzo Bruni, costituita da opere di tre artisti internazionali: Slater Bradley (San Francisco, 1975), Park Chan-kyong (Seul, 1965) e Grazia Toderi (Padova, 1963). Il progetto propone tre mostre autonome di artisti di fama mondiale, ciascuna costituita e caratterizzata da “media” eterogenei che, in anteprima assoluta, presenta al pubblico europeo le ultime produzioni assieme ad opere storiche usualmente non fruibili nei musei italiani, sviluppate nei tre differenti ambienti della galleria fiorentina ed appositamente pensate per questa. Fino al 15 dicembre. Orari: martedì – sabato 9-13 | 15-19. Ingresso libero.

A Montecatini Terme La mostra immersiva Kandinsky Color Experience, allestita nelle strutture Liberty della Palazzina Terme Tamerici, dal 15 settembre 2018 al 13 gennaio 2019, vuole essere una esperienza multimediale che grazie alla realtà virtuale conduce il visitatore all’interno delle opere del precursore e fondatore della pittura astratta. Realizzata con il patrocinio del Ministero dei Beni Culturali, è organizzata e prodotta interamente dal Nuovo Teatro Verdi, grazie anche al contributo di sponsor quali Acque Toscane, Conad, Banca Vival, Estra, Sokom e a partner istituzionali come il Comune e le Terme di Montecatini. www.kandinskycolorexperience.it

SCANDICCI (FI)

Sabato 11 alle 21 la compagnia Leviedelfool presenta il suo nuovo spettacolo «Yorick – Un Amleto dal sottosuolo», diretto e interpretato da Simone Perinelli al Teatro Studio ‘Mila Pieralli’ (via Donizetti 58). A quarant’anni dalla legge Basaglia del 13 maggio 1978, che rappresentò una svolta a livello sanitario con il superamento della logica manicomiale, Yorick parte dal presupposto che c’è una linea che divide il cervello in due emisferi. Una linea che separa il bene dal male, il sano dal malato, ciò che è consentito dire da ciò che è meglio tacere. Yorick, il Fool per eccellenza, il buffone di corte di re Amleto, è morto e le sue parole non ci sono pervenute se non sotto forma di una sfida: immaginarle.

SESTO FIORENTINO (FI)

al Teatro della Limonaia di Sesto Fiorentino (via Grasmsci 46):

COMPIOBBI (FI)

Sabato 10 e domenica 11 a Compiobbi di Fiesole (FI) Salunta e Sapori d’Autunno,  dedicata ai prodotti tipici della zona e prevede degustazioni di olio nuovo e di altre prelibatezze autunnali: bruciate, salunta (ovvero fettunta nel dialetto locale), vino dell’ultima produzione e sapori piccanti delle campagne toscane.

SCARPERIA (FI)

Il 10 e l’11 novembre torna al Circolo MCL di Scarperia, come tutti gli anni, la sagra del tartufo bianco e nero e la ‘Mostra Mercato del tartufo e dei prodotti tipici del Mugello Molte le specialità: ravioli al tartufo, lasagne, tagliolini, ma anche tagliata di manzo al tartufo bianco e nero oppure tagliata di maiale al tartufo nero.

FUCECCHIO (FI)

Sabato e domenica a Fucecchio ultimi giorni della Fiera di novembre per le strade del centro.

PRATO

Sabato 10 alle 19.0 e domenica 11 alle 16.30 al Teatro Fabbricone arriva Quasi Niente, il nuovo spettacolo di Daria Deflorian e Antonio Tagliarini, una significativa coproduzione internazionale cui partecipa il Teatro Metastasio di Prato insieme a grandi teatri e festival nazionali e europei. A partire dall’immaginario del film Il deserto rosso di Michelangelo Antonioni, il duo Deflorian/Tagliarini scompone la solitudine alienante cui la società costringe la sua protagonista Giuliana per riflettere sulla parabola di disagio che ha precluso all’individuo ogni possibilità salvifica di inventiva. In scena tre donne e due uomini (accanto al duo: Monica Piseddu, Francesca Cuttica e Benno Steinegger) lavorano attorno alla figura di Giuliana, moglie e madre, interpretata nel film da una giovane Monica Vitti. Biglietti da 12 a 17 auro. Info Teatro Metastasio – tel 0574 608501

UZZANO (PT)

Tornano gli appuntamenti di Oltremusica, iniziativa a cura dell’Associazione Culturale Buggiano Castello. Il primo è sabato 10 alle 17.30 presso la Chiesa dei Santi Jacopo e Martino di Uzzano (Piazza SS. Jacopo e Martino, ingresso libero) ed ospiterà proprio uno degli incontri musicali del progetto Floema, promosso dalla Fondazione Pistoiese Promusica. Protagonisti saranno i musicisti dell’Orchestra Leonore: al violino Daniele Giorgi (Direttore Musicale della Leonore e ideatore del progetto Floema), alla viola Francesca Piccioni e al violoncello Cosimo Carovani; insieme a loro, il pianista Damiano Giorgi. www.fondazionepromusica.it

FORTE DEI MARMI (LU)

Il 10 e l’11 novembre a Forte dei Marmi (LU) si terrà il Mercato dell’Antiquariato.Decine di venditori allestiranno in piazza Dante gli spazi espositivi.

MONTECARLO (LU)

25° Festa dell’Olio e del Vino Novello a Montecarlo (LU) sabato 10 e domenica 11 novembre. Il programma è dedicato a vino, olio e castagne: si potranno provare bruschette, caldarroste, necci, vino novello e vini Montecarlo DOC insieme a vari mercatini

PESCAGLIA (LU)

Domenica 11 alle 15 al Teatro di Vetriano, Località Carraia, 7, «Shakespeare Suite -Non Giurare sulla Luna».

PISA

Dal 9 all’11 novembre al Palazzo dei Congressi torna il Pisa Book Festival, uno degli appuntamenti culturali italiani più attesi dell’anno, con oltre 200 eventi in calendario, ospiti nazionali e internazionali e 160 espositori indipendenti provenienti da tutta Italia. La Spagna è il Paese d’onore 2018 e Pisa si prepara ad accogliere gli autori più celebrati della scena letteraria: Dolores Redondo, Rosa Montero, Lorenzo Silva, Domingo Villar e José Ovejero, protagonisti al Palazzo dei Congressi con l’illustratrice Ester Garcia e le sue tavole. In programma anche uno speciale omaggio a Muriel Spark, la grande scrittrice scozzese, nel centenario della nascita.

Domenica 11 alle 15.30 al Teatro Verdi di Pisa «Mosè in Egitto», di Rossini, una coproduzione fra Teatro di Pisa, Teatro Coccia di Novara e Fondazione Haydn di Bolzano. Sul podio dell’Orchestra della Toscana sale Francesco Pasqualetti. La regia è di Lorenzo Maria Mucci. Scene e costumi sono dello scultore Josè Yaque. Info: 050.941111 – www.teatrodipisa.pi.it

ASCIANO (SI)

Domenica 11 novembre ad Asciano (SI) si tiene il tradizionale Mercatino delle Crete Senesi. Per tutta la giornata, il centro storico di Asciano di stand di eccellenze gastronomiche locali e prodotti dell’artigianato.

MASSA MARITTIMA (GR)

A Tatti di Massa Marittima (GR) sabato 10 e domenica 11 c’è la 22° Sagra dei Sapori d’Autunno. Cucina rustica locale: cinghiale, polenta, salsicce alla brace, fegatelli, funghi, caldarroste, bruschette, frati e donzelle.

Tag:, , , , , , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.