Ma Salvini rettifica parzialmente intervistato da Gilletti

Pensioni d’oro: Palazzo Chigi conferma che il taglio sarà in manovra, ma più tardi, nel passaggio al Senato

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Economia, Pensioni, Politica, Primo piano

ROMA – Dopo alcune voci in senso contrario, che avevano tranquillizzato i pensionati,  Di Maio e compagni si sono attivati in modo da far emergere una verità diversa: l’emendamento in manovra per il taglio delle pensioni d’oro ci sarà, anche se non subito. Ma non sarà rinviato troppo, a un provvedimento staccato e distinto dalla manovra. Secondo l’Ansa lo confermano fonti di Palazzo Chigi, dopo che la proposta di modifica non è stata inserita nel pacchetto di emendamenti di governo e relatori presentati in commissione alla Camera. Interpellate al riguardo, le stesse fonti precisano che si sta valutando se inserire la norma già nel passaggio alla Camera della manovra. In caso contrario, la misura arriverà sicuramente nel passaggio al Senato.

Sul tema è intervenuto in tarda serata il ministro dell’Interno Matteo Salvini ospite di «Non è l’Arena» di Massimo Giletti, definendo la notizia «l’ennesima bufala, nessun nuovo vertice, stanno dando qualche numero al lotto».

Sarebbe ora che i signori al Governo si decidessero a parlare con un’unica voce e si mettessero d’accordo su un tema così importante e sentito, lasciando in pace pensionati che hanno lavorato per oltre 40 anni, pagando tasse e contributi enormi, che non debbono essere penalizzati per attribuire benefici a sfaccendati o a chi non ha mai pagato tasse e contributi. deve essere chiaro una volta per tutte.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.