In attesa del veglione di San Silvestro

Week end 29-30 dicembre a Firenze e in Toscana: spettacoli, eventi, mostre

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura, Spettacolo, Top News

FIRENZE

Salonen al Maggio – Il  Teatro del Maggio Musicale Fiorentino (Piazzale Vittorio Gui) saluta il 2018 con un doppio appuntamento, domenica 30 alle 20 e lunedì 31 alle 17, che vede protagonista, sul podio dell’Orchestra e il Coro del Maggio, Esa-Pekka Salonen, direttore d’orchestra finlandese tra i più rinomati. Si comincia con «Daphins et Chloé», symphonie chorégraphique in tre quadri per coro e orchestra di Maurice Ravel, alle cui atmosfere rarefatte fa da contraltare «Le Sacre du printemps, tableaux de la Russie païenne en deux parties» di Igor Stravinskij. Nel mezzo un brano dello stesso Salonen. Biglietti da 20 a 80 euro in vendita anche sul sito del Teatro del maggio, oltre che in tutti i punti Box Office (comprese le edicole).

Panariello, Conti e Pieraccioni – Sabato 29 e domenica 30 alle 20.45 al Teatro Verdi (via Ghibellina 99) torna lo show di Giorgio Panariello, Carlo Conti e Leonardo Pieraccioni. “Ci rivedremo dopo un anno e mezzo di stop – spiega il trio – con uno spettacolo pensato per il teatro. Anche noi ci adegueremo, saremo più eleganti. Riprenderemo lo show portato nei palazzetti, ma con nuove situazioni e nuovi personaggi. Saranno due ore di risate.  E per noi che siamo sul palco sarà il massimo della soddisfazione”. Biglietti esauriti da mesi.

Gioele Dix e Solfrizzi – Al Teatro della Pergola sabato 29 alle 20.45 e domenica 30 alle 15.45 Gioele Dix dirige Emilio Solfrizzi e Paola Minaccioni in «A testa in giù» di Florian Zeller, con Viviana Altieri e Bruno Armando. Due coppie e un invito a cena, col pubblico testimone dei pensieri segreti dei personaggi, che parlano anche in disparte. Un grande gioco degli attori che svelano, con il loro linguaggio “doppio”, verità comiche, crudeli e meravigliosamente patetiche. Durata: 2 h e 30’, intervallo compreso. Biglietti da 13 a 34 euro. Circuito Boxoffice Toscana e online

Yllana a Rifredi – Al Teatro di Rifredi (via Vittorio Emanuele II, 303, Firenze) sabato 29 alle 21 e domenica 30 alle 16.30 tornano i rocamboleschi e comicissimi mimi-clown della compagnia madrileña Yllana, che, nello spettacolo «Chefs», dileggiano gli artificiosi maghi della cucina che traboccano dagli schermi televisivi. Un celebre chef che ha perso l’ispirazione si fa aiutare da una squadra di cuochi (ovviamente maldestri) per creare una ricetta spettacolare. Info 055/422.03.61 –  www.toscanateatro.it  Ingresso intero € 16, ridotto € 14 (più diritti di prevendita).

Petruška e Giacinto Scelsi – A Cango, via Santa Maria 25, sabato 29 alle 21 e domenica 30 alle 17, a chiusura del Festival La democrazia del corpo 2018, va in scena «Petruška», creazione di Virgilio Sieni su musiche di Igor Stravinskij e Giacinto Scelsi. Sei straordinari danzatori – Jari Boldrini, Ramona Caia, Claudia Caldarano, Maurizio Giunti, Giulia Mureddu, Andrea Palumbo – disvelano l’umano e la marionetta in una potente e suggestiva moltiplicazione di anime, corpi e forme. Il prologo, sull’opera Chukrum composta da Giacinto Scelsi nel 1963, propone quattro quadri che offrono un altro punto di vista sul fantoccio Petruška e sulle sue vicende umane. Biglietti 12 / 10 euro; prenotazione consigliata, tel. 055 2280525.

L’acqua cheta – Al Teatro Niccolini di Firenze (via Ricasoli, 3) sabato 29 e domenica 30 alle 16.45 la Compagnia delle Seggiole riporta in scena un grande classico del teatro fiorentino, «L’acqua cheta» di Augusto Novelli (1867-1927), con la regia di Fabio Spaggiari. La commedia fu messa in scena per la prima volta al Teatro Alfieri di Firenze nel gennaio del 1908 e fu replicata per 26 sere consecutive, dando il via alla rinascita del teatro dialettale fiorentino e facendolo uscire dai confini della città. Biglietti 20 / 18 euro. Biglietteria Teatro della Pergola Via della Pergola 30, Firenze 055.0763333 – biglietteria@teatrodellapergola.com. Dal lunedì al sabato: 9.30 / 18.30. Circuito regionale Boxoffice anche online

Itaglia e Beni-Meacci – Al Teatro Puccini (via delle Cascine 41) sabato 29 alle 21 va in scena lo spettacolo “Itaglia”,il terzo capitolo del progetto “Terre di nessuno” che Blanca Teatro dedica al nostro Paese; “Itaglia” è scritto e diretto da Virginia Martini. Domenica 30 alle 21 «The Best of Katia Beni e Anna Meacci», di Katia Beni, Alessandro Bini, Donatella Diamanti, Bruno Magrini, Anna Meacci; show inedito che mette in luce tutto il talento di due artiste, veri e propri clown del palcoscenico. Beni-Meacci ancora una volta mattatrici del divertimento. Capaci di giocare con il pubblico e farlo divertire, coinvolgendo gli spettatori attraverso improvvisazioni, sketch di repertorio in assolo o in coppia, brani inediti e cavalli di battaglia tratti dagli spettacoli cult: Ticket&Tac, Scoop, Non c’è duo senza te. Biglietti 25 / 20 euro.

Sax a San Miniato – Domenica 30 dicembre alle 16 alla Basilica di San Miniato al Monte (via delle Porte Sante) c’è «ReCreatio», concerto per sax & effetti di Dimitri Grechi Espinoza. Ingresso libero.

Gospel al Florida – Al Teatro Cantiere Florida (via Pisana 111) domenica 30 alle 21.15 fa tappa il Toscana Gospel Festival con Pastor Ron Gospel Show.

Rockabilly Night con Marco Di Maggio e Matteo Giannetti – Alle Murate Caffè Letterario (Piazza delle Murate) sabato 29 alle 22.30 Rockabilly Night con Marco Di Maggio alla chitarra e Matteo Giannetti al contrabbasso. Marco Di Maggio è attualmente l’unico artista italiano eletto membro onorario della prestigiosa Rockabilly Hall of Fame americana.

Circo Medrano – Il Circo Medrano, 150 anni di storia, è attendato fino al 27 gennaio nella zona del Cavallaccio, vicino al cinema multisala, poco distante dal quartiere dell’Isolotto. Ogni sabato e domenica spettacolo alle 15,30 e alle 18, oltre che il 6 gennaio. Negli altri giorni sono in programma una rappresentazione al pomeriggio (ore 17.30) e una in alle 21 (ad eccezione del 31 dicembre, quando lo spettacolo per festeggiare Capodanno inizia alle 21.30). Dal 9 gennaio al 24 gennaio, dal mercoledì al venerdì spettacolo unico alle 17,30. Questi i giorni di riposo: il 24 dicembre, lunedì 3 e martedì 4 gennaio, lunedì 7 e martedì 8 gennaio, lunedì 14 e martedì 15 gennaio, lunedì 21 e 22 gennaio. Giocolieri, acrobati, tiratori di balestra e animali ammaestrati (uno degli ultimi circhi ad averli). Galleria 14 / 9 euro, tribuna 19 / 14 euro, poltrona non numerata 24 / 19 euro, quella numerata 29 / 24 euro; sottopalco 34 / 29 euro. Sul sito del circo Medrano si trovano però vari coupon sconto. Prezzi diversi per lo spettacolo del 31 dicembre, dai 30 euro per la galleria ai 70 per il posto vicino al palco.

Cirk Fantastik – Dal 28 dicembre al 2 gennaio il Parco dell’Anconella di Firenze accoglie Cirk Fantastik! d’inverno che, all’interno dello chapiteau di CircoKrom, presenta al pubblico spettacoli pomeridiani e serali con compagnie di rilievo internazionale di circo, teatro e cabaret, oltre a concerti e laboratori. Info www.cirkfantastik.com

“F-Light” – Il Firenze Light Festival fino al 6 febbraio rivestirà di una nuova luce i monumenti e le piazze della città. L’evento proporrà video-mapping, proiezioni, giochi di luce, installazioni artistiche, attività educative, visite speciali nei musei, spettacoli e incontri culturali. Alcuni luoghi resteranno illuminati anche dopo la manifestazione.

Mostre A Palazzo Strozzi «The Cleaner», grande mostra dedicata a Marina Abramović: una panoramica sui lavori più famosi della sua carriera, dagli anni Settanta agli anni Duemila, attraverso video, fotografie, dipinti, oggetti, installazioni e la riesecuzione dal vivo di sue celebri performance. Fino al 20 gennaio 2019.

Agli Uffizi, fino al 20 gennaio, si  dà il via alle celebrazioni per i 500 anni dalla morte di Leonardo (2 maggio 1519) esponendo il Codice Leicester di Leonardo da Vinci. Le 72 pagine del manoscritto ex Hammerl e oggi di Bill Gates, esposte in blindatissime teche, sono affiancate da un sofisticato apparato multimediale che viene dagli USA: si chiama Codescope e ci permette di sfogliare le pagine e di leggerle in grafia moderna, sia in italiano sia in inglese, con un rovesciamento speculare della scrittura mancina da destra a sinistra di Leonardo. Genialità palese anche nell’intuizione che tutte le cose della Terra, dalle rocce all’uomo, obbediscano alle medesime leggi. E in Galleria si possono poi ammirare l’Annunciazione, il Battesimo di Cristo (dipinto col Verrocchio) e l’incompiuta Adorazione dei Magi, appena restaurata.

Santo Stefano al Ponte (piazza di Santo Stefano 5) dal 6 dicembre al 31 marzo diventa Cattedrale dell’immagine con l’inedito spettacolo multimediale immersivo dal titolo Van Gogh & i maledetti, realizzata da Crossmedia Group.  Si tratta di un racconto digitale di 60 minuti, sviluppato per mezzo della multiproiezione a 360 gradi d’immagini ad altissima definizione e della diffusione in Dolby HD di un’avvincente colonna sonora originale. Tutti i giorni  ore 10 – 19.30, chiusura biglietteria ore 18.30, biglietti 13 / 10 / 8 / 5 euro

A Carrara torna a vivere in una mostra al Cap la mitica Ferrovia privata marmifera: un’occasione unica per rivedere foto e testimonianze di un’opera realizzata a fine Ottocento e smantellata nel 1964. La mostra, aperta dal 1 dicembre al 31 maggio 2019, è stata curata da Cristiana Barandoni, archeologa, dal Gruppo Archeologico Apuo Versiliese, con consulenza di Luca Borghini, storico, e Antonio Criscuolo, geologo e grande esperto di lapideo, che per circa 35 anni ha lavorato al settore marmo del comune di Carrara.

Dal 1 dicembre 2018 fino al 6 gennaio 2019 (con ingresso libero, dal martedì alla domenica, dalle 15,30 alle 19,30) si terrà a Lucca presso il Palazzo delle Esposizioni della Fondazione Banca del Monte di Lucca (Piazza San Martino), il progetto “La Rondine” con opere dell’artista visivo e plastico Alexey Morosov, dello scrittore Nicolai Lilin e del compositore e musicista Federico De Robertis a cura di Alessandro Romanini con la collaborazione di GianGuido Grassi.

Presepi – In centro c’è il presepio in Piazza del Duomo con statue di terracotta a grandezza naturale, ma ce ne sono molti altri in regione che vale la pena di vedere: a Campi Bisenzio la parrocchia di Santa Maria in via Lavagnini ha allestito un presepe realizzato a grandezza naturale, con molta attenzione alle descrizioni scritturali e la ricostruzione di una borgata di Betlemme situata su due piani all’aperto, attraverso cui si giunge alla grotta della natività che si trova nella parte bassa di una casa d’epoca. A Lecore, nella piana di Signa, il presepe artistico è allestito all’interno della chiesa; a Castelfiorentino c’è la via dei presepi, caratterizzata da oltre cinquanta rappresentazioni artistiche. A Cerreto Guidi c’è il più grande presepe mai realizzato all’uncinetto; a Usigliano di Lari, in Valdera, c’è l’unico Museo permanente regionale del presepe; a Pieve Fosciana (LU), accanto al grande presepe meccanico costruito nel 1973, ci sono quaranta rappresentazioni. L’elenco dei presepi si trova su terredipresepi.blogspot.com

PISTOIA

Fino al 6 gennaio c’è La città del Natale, con spettacoli e attività ricreative. Info cittadelnatale.it

MONTEPULCIANO (SI)

Montepulciano atmosfera di festa fino al 6 gennaio col Villaggio di Natale.

CORTONA (AR)

Fino al 6 gennaio mercatino in stile tirolese con casette di legno, dalle 11 alle 19.30.

 

Tag:, , , , , , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.