L'intervento di Miccichè, presidente della Lega

Supercoppa Juve-Milan in Arabia: donne alla partita (ma solo nella tribuna per famiglie)

di Gilda Giusti - - Cronaca, Politica, Sport

Arabia Saudita: donne alla partita anche da sole (ma nel settore per famiglie)

ROMA – Dopo la polemica arriva la precisazione: le donne potranno assistere alla partita di Supercoppa italiana, il 16 gennaio, a Gedda, in Arabia Saudita, andando allo stadio anche da sole, ma solo nella tribuna riservata alle famiglie. I posti nell’impianto che ha una capienza di 60mila spettatori sono divisi, infatti, in settori indicati come singles riservati agli uomini e families, per uomini e donne, che in Arabia Saudita possono accedere alle partite solo dall’inizio del 2018.

Miccichè, presidente Lega: «La Supercoppa di Lega serie A si giochera’ a Gedda, in Arabia Saudita, in linea – e non in contraddizione – con le scelte dell’Italia; e le donne potranno andare allo stadio da sole, non accompagnate come si e’ diffuso in queste ore, “e sara’ una prima volta storica». Cosi’ il presidente della Lega calcio, Gaetano Micciche’, interviene sulla polemica per presunte discriminazioni alle donne, nella partita del 16 gennaio. «Il sistema calcio non può assurgere ad autorità sui temi di politica internazionale, né può fare scelte che non rispettino il sistema Paese. Voglio precisare che le donne potranno entrare da sole alla partita senza nessun accompagnatore uomo, come scritto erroneamente da chi vuole strumentalizzare il tema: la nostra Supercoppa sarà ricordata dalla storia come la prima competizione ufficiale internazionale a cui le donne saudite potranno assistere dal vivo».

Ambasciata Riad: donne potranno andare allo stadio sole  – Le donne in Arabia Saudita potranno andare allo stadio da sole. Lo afferma l’ambasciata di Riad a Roma dopo le polemiche seguite alla decisione di tenere la partita di Supercoppa tra Milan e Juventus nel regno saudita, a Gedda. Il portavoce della missione saudita ha quindi negato che le donne possano assistere al match solo se accompagnate dagli uomini.

Fratelli d’Italia, Marcheschi e Meloni –  Il consigliere regionale della Toscana Paolo Marcheschi (Fratelli d’Italia) ha scritto in una nota: «Se davvero, come sottolinea il Presidente della Lega Miccichè, il calcio ha un ruolo sociale per crescere, è anche l’occasione per mettere toccare con mano se l’Arabia Saudita ha fatto veramente passi in avanti sulla strada dei diritti umani e civili visto che il trofeo è puramente italiano, ideato dalla Lega italiana e disputato da due club italiani. Vedremo se davvero, come avviene in tutto il mondo, le donne, di qualsiasi religione, potranno sedere accanto agli uomini nello stadio di Gedda. Vedremo anche se il calcio come veicolo di messaggi positivi è invece incapace di tradurli in azioni positive. Visto che la solidarietà alle donne non è qualcosa di astratto ma la si deve praticare, ho proposto a Giorgia Meloni di organizzare un aereo con tante donne e in particolare parlamentari italiane per andare in Arabia Saudita a vedere la partita. La questione è Italiana perché la Coppa è Italiana, ma a parte la partita sarebbe bello che questa occasione di sport diventasse, anche grazie all’Italia, un passo in avanti per tutte le donne Arabe. E allora vedremo se, come dice il Presidente Miccichè, le donne potranno recarsi allo stadio senza essere accompagnate da un uomo e potranno sedersi in tutti i settori dello stadio».

Tag:, , , ,

Gilda Giusti

Gilda Giusti

Redazione Firenze Post
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: