Le Ong profittano della lotta dei magistrati a salvini

Migranti: Sea Watch3 non molla e entra nelle acque territoriali italiane

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica

SIRACUSA – Ringalluzziti dalla richiesta di rinvio a giudizio contro Salvini emanata dal Tribunale dei ministri di Catania i volontari della Ong Sea Watch stanno forzando la mano e hanno condotto la nave ‘Sea Watch 3’, con a bordo 47 migranti, a causa delle condizioni meteo avverse, nelle acque territoriali italiane. »Alla nave  è stato assegnato un punto di fonda a largo delle coste di Siracusa, per garantire la sicurezza dell’unità e delle persone a bordo». Lo comunica il Comando generale del Corpo delle Capitanerie di Porto sottolineando che sul posto sono presenti motovedette della guardia costiera e della guardia di  finanza. Nella mattinata dello scorso 19 gennaio, la nave ‘Sea Watch 3’ ha soccorso, in area Sar di responsabilità libica, 47 migranti su una unità in difficoltà. Terminate le operazioni di soccorso, senza il coordinamento dell’autorità Sar competente, l’unità, a causa delle condizioni meteorologiche in peggioramento, inizialmente procedeva nella navigazione verso Lampedusa e successivamente verso la Sicilia orientale per trovare riparo.

Dobbiamo ringraziare una parte della magistratura che sta facendo di tutto per riportarci ai tempi di renzi e per rinnovare l’invasione di migranti, come chiede la sinistra.

Tag:, ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: