Da giovedì 21 a sabato 23 febbraio

Firenze: alla Stazione Leopolda e a The Student Hotel arriva il primo «Bright Festival»

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

FIRENZE – Da giovedì 21 a sabato 23 febbraio a Firenze, fra lo Student Hotel di Viale Lavagnini e la Stazione Leopolda, si svolge il primo «Bright Festival», organizzato da Claudio Caciolli, Teresa Balestrieri, Gianpaolo Dei, Luciano Dagostini e Jany Martelli; un team di giovani professionisti appassionati di arti digitali la cui età media non supera i 30 anni. Una manifestazione innovativa, legata ad un settore in continuo sviluppo: quello delle arti digitali applicate allo spettacolo, alla cultura e all’intrattenimento. Alla Leopolda sono in programma anche eventi e spettacoli serali e notturni.

Oltre 50 speakers ed artisti internazionali, 40 aziende e 13 istituti coinvolti, 80 ore di attività fra incontri, masterclass, workshop e lecture durante le quali saranno affrontati i più svariati temi: dalla produzione musicale alla realtà virtuale, dal lighting design al video mapping. L’evento è supportato dalla Camera di Commercio di Firenze nell’ambito di un progetto dedicato alla destagionalizzazione (che in verità, a Firenze, è pressoché realizzata) e alla delocalizzazione del turismo.

Tanti gli ospiti, fra cui Big Fish, producer della squadra di Manuel Agnelli a X Factor e di Fabri Fibra, Jonty Skrufff,  ospite di una demo curata da Tenax Academy Firenze, Derrick May, la dj boliviana Iva, il pianista Francesco Tristano (nella foto).

Maggiori informazioni e programma completo su www.brightfestival.com

Tag:, , , , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: