Firenze: investì la ex con il nuovo fidanzato. Pena ridotta e domiciliari al fornaio geloso

FIRENZE – Secondo la Corte d’Appello di Firenze, un fornaio geloso, accusato di aver investito la ex con il nuovo fidanzato, dovrà scontare 15 giorni ai domiciliari invece dei sei mesi che gli erano stati inflitti in primo grado. Il tribunale, infatti, aveva condannato l”imputato, oggi 41enne, albanese, a 6 mesi di reclusione per lesioni. La vicenda risale al 18 settembre 2014, quando l’artigiano, guidando il suo furgone, notò in strada la ex fidanzata, all’epoca 25enne, e il suo nuovo compagno, che aveva 27 anni, entrambi italiani. Innestò la retromarcia e urtò il loro motorino ferendoli, quindi scappò.

Poi si presentò in questura e fu arrestato dalla polizia per tentato omicidio, mentre gli altri due ebbero prognosi di sei e sette giorni. Nel corso del procedimento, dunque, l’albanese, fu imputato: ma non più per tentato omicidio bensì per lesioni personali, quindi ci fu il processo in tribunale. Ora la Corte d’Appello ha mitigato molto la pena, sempre per lesioni, a cui si aggiunge anche una multa di 400 euro.

corte d'appello, domiciliari, fornaio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080