Atteso il colloquio col francese Castaner

Terrorismo e migranti: al G7 di Parigi Salvini ne parla con gli altri ministri dell’interno

di Paolo Padoin - - Cronaca, Politica

PARIGI – Dal traffico di esseri umani al terrorismo, dall’immigrazione clandestina alla criminalità ambientale, non mancano i temi caldi sul tappeto in occasione del G7 dei ministri dell’Interno, in programma da questa mattina a venerdì a Parigi. Argomenti che in questi mesi sono stati a volte occasione per un confronto aperto e a tratti acceso tra l’Italia e l’Europa, segnatamente con i ‘padroni di casa’ francesi.

E in questo senso, proprio in occasione del vertice internazionale, molto atteso è il bilaterale tra il ministro dell’Interno Matteo Salvini e il suo omologo transalpino, Christophe Castaner, in programma alle 16.30. Non è escluso che da parte italiana l’occasione possa essere sfruttata per ribadire la linea del governo sulla necessità che l’Europa manifesti nei fatti la volontà, più volte dichiarata, di redistribuire più equamente il peso della gestione del
fenomeno dell’immigrazione clandestina dall’Africa verso i Paesi della sponda nord del Mediterraneo.

In tema di terrorismo interno, poi, possibile che Salvini torni sulla richiesta italiana di riconsegnare i latitanti, attualmente 14, che negli scorsi anni hanno trovato rifugio Oltralpe per sfuggire alla giustizia italiana. Ai lavori del vertice, ospitati all’Hotel de Beauvau, sede del Ministero dell’Interno francese, prendono parte anche i ministri dell’interno di Gran Bretagna, Germania Canada, Stati Uniti e Giappone.

In mattinata Castaner avrà incontri bilaterali con il Ministro dell’Interno canadese Ralph Goddale, con l’omologo britannico Sajid David e con il tedesco Horst Seehofer. A seguire, il primo confronto tra i ministri del G7 sul tema del contrasto al traffico di esseri umani.

Tag:, , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.