Katiuscia Marini proclama la sua completa estraneità

Perugia, inchiesta sanità: esponenti Pd inquisiti. Gip, il sistema illecito era destinato a proseguire

di Paolo Padoin - - Cronaca, Politica

Ospedale di Perugia

PERUGIA – «All’ospedale di Perugia operava un meccanismo clientelare diffusissimo di cui gli stessi indagati sembrano essere in qualche misura dei semplici ingranaggi. Con i vertici dell”Azienda che operavano con
continuità per eseguire le direttive della classe politica locale». E l”indagine della procura – su otto concorsi
pilotati – «documenta inequivocabilmente l’esistenza di un sistema illecito che in assenza d’interventi dell”autorità
giudiziaria è destinato a proseguire». A scriverlo è il gip nell”ordinanza che ha portato agli arresti domiciliari l”ormai
ex assessore regionale alla Sanità Luca Barberini, Pd, e il già sostituito segretario regionale del partito, Gianpiero Bocci, insieme al direttore generale dell”Azienda ospedaliera Emilio Duca e quello amministrativo Maurizio Valorosi. Mentre la presidente della Regione Catiuscia Marini, Pd, è indagata. Ma la presidente umbra rivendica la sua assoluta estraneità a ogni addebito. «Ho appreso grazie al puntuale lavoro degli inquirenti di una situazione sconcertante – ha detto – che se sarà confermata risulta molto grave per la nostra regione».
Intanto il ministro della Salute, Giulia Grillo dopo le prime notizie sull”inchiesta ha fatto convocare l”unità di crisi
permanente del Ministero. «Cacceremo le mele marce, subito, perché non può esserci salute senza legalità” ha detto. Grillo ha quindi annunciato l”invio “di una task force del ministero in Umbria per capire la sicurezza delle cure nella regione e la situazione dell”ospedale di Perugia. Ma crediamo anche che sia necessaria – ha sostenuto – una verifica straordinaria della qualità di tutti i reparti degli ospedali umbri».
E l’indagine sembra destinata ad allargarsi e a coinvolgere altri settori della sanità e della politica. Scontrandosi –
secondo gli inquirenti – con un muro di omertà che finora caratterizzava il settore.

Tag:, ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: