L'operazione degli agenti sotto copertura

Arezzo, blitz droga: gip convalida decine di arresti. Parco Pionta torna ai cittadini

di Redazione - - Cronaca

Volante del 113

Volante del 113

AREZZO – Il Parco Pionta, ad Arezzo, può tornare ai cittadini, dopo essere stato un supermercato della droga a cielo aperto. Il gip, Piergiorgio Ponticelli, ha convalidato tutti gli arresti effettuati dalla polizia di Stato al parco del Pionta nel maxi blitz contro lo spaccio di droga. Gli interrogatori per la convalida, alla presenza del pm Julia Maggiore che conduce le indagini, si sono conclusi in piena notte al carcere di Arezzo. All’esito di essi sono state decise 24 custodie cautelari in carcere e sei rilasci in libertà con obbligo di firma per 30 africani tra i 20 e i 30 anni di età. Sono stati tutti arrestati per arresto differito, cioè in conseguenza di indagini sotto copertura condotte lungo mesi da personale dello Sco di Roma e della questura di Arezzo.

In totale sono stati colpiti da ordine di arresto 41 pusher – la cui attività era stata documentata nelle indagini sotto copertura – ma sette sono sfuggiti alla retata, mentre altri quattro erano stati arrestati i giorni precedenti e rispetto a loro il gip aveva già convalidato. La maxi retata, come detto, ha permesso di ‘riconsegnare’ il centrale e storico parco Pionta di Arezzo alla popolazione, pertanto il Comune e le associazioni hanno potuto già programmare eventi sportivi e feste per mantenere il parco tranquillo e riappropriarsene. In questa fase, sul posto è stato attivato un presidio delle forze dell’ordine di Arezzo per dare ancora più
sicurezza ai cittadini.

Tag:, , , , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: