Novità non solo in tavola

Cucina: Dichecibo6? On line il nuovo magazine sulla cultura del mangiar bene

di Gilda Giusti - - Cronaca, Economia

Buon appetito con la tavola dei cibi toscaniFIRENZE –  E’ stato presentato al Ristorante Vivo di Firenze DICHECIBO6? MAGAZINE, la nuova rivista on line sulla cultura del cibo, una nuova iniziativa editoriale per raccontare il rapporto intimo, profondo e multisensoriale dell’UOMO con il CIBO. La rivista, sfogliabile nella duplice versione in italiano e in inglese, con un format originale e accattivante che si avvale di un corredo fotografico di altissima qualità e allure da carta patinata, ha una periodicità bimestrale ed è rivolta ad un’utenza internazionale di cultori e appassionati della storia del food, dell’alimentazione e delle eccellenze del made in Italy con l’obiettivo di creare un’interazione stretta e diretta con i lettori in Italia e all’estero. Non a caso il magazine nasce proprio qui a Firenze, città amata in tutto il mondo per la sua bellezza, i suoi capolavori d’arte e per la sua cucina.

Dichecibo6? Magazine racconta e scrive di tutto ciò che è cultura del cibo, un modo nuovo di avvicinarsi e gustare il cibo. Tante le tematiche che verranno affrontate per suggerire nuovi punti di vista ai lettori: si parlerà infatti di Uomo e Cibo a tutto tondo, in rapporto all’arte, alla scienza, all’innovazione, alla psicologia, alla società, al cinema, alla moda ed ai costumi, alla storia, all’ecologia, all’educazione, alle varie discipline che si incontrano con lo studio dell’uomo, all’alimentarsi e all’alimentazione.

«Daremo forma ad un arricchimento della conoscenza attraverso la collaborazione di autori specialisti nelle loro discipline, a livello nazionale e internazionale – dichiara Nicoletta Arbusti, psicologa e editore – si prega il lettore a non cercare tra i testi le ricette gastronomiche più svariate: non siamo il Magazine giusto per questo. Vogliamo dare all’utente una visione eclettica, raffinata, patinata e fortemente visiva, perché l’idea è che dove l’olfatto non può arrivare, il gusto si può immaginare, l’occhio faccia sentire ai sensi. In fondo, cibo e creatività hanno una lunga storia insieme, una storia antica come l’uomo, che passa attraverso i sensi, il cervello, il pensiero, la metafora».

Nel numero presentato si parlerà dell’Appetito vien guardando: il cibo nell’immaginario cinematografico, delle Magie del cibo: Leonardo da Vinci, un genio in cucina”, della storia della farina nell’articolo “Ma la farina ha un’anima?”. Si sonderà anche il rapporto dei giovani con il cibo. Spazio per le interviste, come quella ad Eugenio Alphandery, in qualità di presidente della Acqua San Carlo spa in provincia di Massa, nel parco delle Alpi Apuane. Per gli appassionati d’arte verrà presentata la mostra “Il gusto dell’arte” presso lo Studio Boscovich a Milano con riproduzioni di capolavori di grandi artisti, per far comprendere a tutti, in modalità ‘smart’, il valore terapeutico dell’arte e il filo sottile che da sempre lega l’espressione artistica e il processo creativo con il cibo.

Tag:, ,

Gilda Giusti

Gilda Giusti

Redazione Firenze Post
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: