Skip to main content

Toscana: controlli costanti della polstrada, con l’ausilio dell’elicottero del reparto volo (video)

FIRENZE – La Polizia Stradale sta monitorando l’Autopalio alla ricerca di automobilisti poco virtuosi che, smanettando sul cellulare, rischiano di provocare gravi incidenti. Proprio stamane, 3 pattuglie del Distaccamento di Montepulciano e della Sezione di Siena hanno presidiato la zona di Poggibonsi, convogliando i veicoli da controllare presso l’area di servizio Drove Ovest. Lì con i poliziotti c’erano anche Oker e Mia, due splendidi pastori tedeschi della Questura di Firenze, addestrati dai loro conduttori alla ricerca di stupefacenti. Il dispositivo è stato supportato dall’alto da un elicottero dell’8° Reparto Volo della Polizia di Stato, con il compito di segnalare via radio i movimenti dei veicoli sospetti. In tutto, gli investigatori hanno fermato 21 veicoli e controllato 25 persone, contestando 7 infrazioni al codice della strada. Nessuno è stato trovato positivo all’etilometro, né aveva assunto droghe.
Due automobilisti sono stati sorpresi a guidare mentre parlavano al telefonino e, per tale motivo, ognuno di loro dovrà pagare una multa di oltre 300 euro, oltre a vedersi tolti 5 punti dalla patente. Sono stati 4 gli automobilisti che non erano in regola con la documentazione di bordo, mentre un altro è stato sanzionato perché il parabrezza della sua auto era scheggiato. Lui, guidando l’auto in quello stato, stava correndo un grosso pericolo, poiché con le vibrazioni e la velocità sostenuta il vetro rischiava davvero di infrangersi e di ferirlo.

La Polizia Stradale di Firenze ha denunciato un uomo di 40 anni perché stava guidando un furgone sembra in stato d’ebbrezza. E’ accaduto ieri pomeriggio, quando ilCentro Operativo della Polizia Stradale di Firenze è stato contattato dal benzinaio dell’Area di Servizio Arno Est, sull’A/1. Dopo aver rifornito un RENAULT Kangoo si è accorto che il conducente non era lucido e parlava a fatica, tant’è che si reggeva a stento in piedi quando è sceso dal mezzo. Appena il furgone è partito il benzinaio ha chiamato la Stradale, segnalando targa e tipo.
A quel punto la centrale operativa ha dislocato le pattuglie nei punti strategici di quella tratta, al fine di bloccare il conducente. Una pattuglia della Sottosezione di Firenze Nord ha avvistato il Kangoo vicino all’uscita di Scandicci (FI) e, con non poche difficoltà, lo ha costretto a fermasi poco più avanti. L’autista si è rifiutato di sottoporsi all’etilometro. I poliziotti hanno scoperto che all’uomo, nativo di Cesena e residente vicino Rimini, la Prefettura di Pesaro aveva revocato la patente nove mesi fa, poiché più volte era stato sorpreso al volante con tasso alcolico superiore al consentito. La Polstrada lo ha denunciato per guida in stato di ebbrezza e con patente revocata, sanzionandolo per oltre seimila euro e con cinque punti in meno. Gli investigatori hanno pure sequestrato il furgone, la cui assicurazione era scaduta.

controlli, polizia stradale, sanzioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741