Giovedì 20 giugno alle 20

Firenze, 82° Maggio Musicale: sul podio dell’Orchestra arriva Micheal Boder

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Il direttore d’orchestra tedesco Michael Boder

FIRENZE – Penultimo concerto sinfonico per l’LXXXII Festival del Maggio Musicale Fiorentino, che giovedì 20 giugno alle 20 vedrà salire sul podio il maestro Micheal Boder, che dirigerà l’Orchestra del Maggio in «Dai calanchi di Sabbiuno» di Fabio Vacchi e nella Sinfonia n. 4 in mi bemolle maggiore «Romantica», Prima versione, di Anton Bruckner.

«Dai calanchi di Sabbiuno» è un brano che fu commissionato a Fabio Vacchi per il 50° anniversario della Resistenza: il titolo allude infatti a una strage di partigiani perpetrata da nazisti e fascisti nelle vicinanze di Bologna, città natale del compositore. Originariamente composto per un ensemble di soli cinque strumenti (flauto, clarinetto basso, campana tubolare, violino e violoncello), il brano fu poi trascritto due anni dopo per grande orchestra sinfonica su suggerimento di Claudio Abbado. Il clima mesto e desolato che pervade la pagina, i rintocchi delle campane tubolari e la linea melodica che dal registro grave sale verso l’acuto sottolineano la natura commemorativa del brano, che Vacchi immagina come un doloroso trenos, canto funebre di antichissima memoria.

La Sinfonia n. 4 in mi bemolle maggiore «Romantica» di Anton Bruckner fu tenuta a battesimo il 20 febbraio 1881 da Hans Richter a capo dei Filarmonici di Vienna; è la più conosciuta e, insieme alla Settima, la più eseguita sinfonia del compositore austriaco, che con la Quarta ottenne il primo riconoscimento pubblico. Composta in circa dieci anni di lavoro con revisioni, tagli e modifiche che portano a ben quattro versioni d’autore, si asscolta la prima versione, datata 1874. Il titolo descrittivo Romantische fu apposto dallo stesso autore che, pur senza trascriverle in partitura, aveva stilato una serie di didascalie di ispirazione storico letteraria: il risveglio di una città medievale, i richiami mattutini delle trombe, cavalieri al galoppo, serenate, allegre scene di caccia e una chiassosa festa popolare.

Michael Boder è stato già ospite dell’81° Festival, l’anno scorso (ha diretto «Il Prigioniero» di Luigi Dallapiccola e i «Quattro pezzi sacri» di Giuseppe Verdi).

Teatro del Maggio Musicale Fiorentino (Piazzale Vittorio Gui, 1)

Giovedì 20 giugno ore 20

Biglietti da 5 a 100 euro in vendita anche sul sito del Maggio.

Tag:, , , , , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: