Skip to main content

Fiorentina: morto Giampiero Masieri. Per oltre 50 anni ha raccontato i viola

Giampiero Masieri mentre riceve il riconoscimento nella Hall fame della Fiorentina, presentato da Sandro Bennucci, direttore di Firenze Post

FIRENZE – E’ morto a Firenze il giornalista Giampiero Masieri, storico inviato sportivo del quotidiano La Nazione. Aveva 85 anni. Lo rende noto l’Associazione stampa Toscana (Ast) il cui presidente Sandro Bennucci e tutti gli organismi dirigenti partecipano al lutto della famiglia. Giampiero Masieri, ricorda l’Ast, è stato mitico inviato sportivo de La Nazione, grande raccontatore della Fiorentina e in particolare di tutti i giocatori che hanno vestito la maglia viola per oltre mezzo secolo. Cresciuto alla scuola di Giordano Goggioli, venne assunto proprio nei giorni dell’alluvione del 1966, dall’allora direttore Enrico Mattei che lo inviò subito al seguito della Fiorentina in un paio di trasferte. «Mattei – prosegue il ricordo -, appena rientrato da una faticosa camminata nel fango fiorentino, gli disse: ‘Vai e buona fortuna: Beato te che almeno potrai fare una doccia…».

L’Ast ricorda l’eccezionale capacità di scrittura di Masieri, che andava oltre l’evento sportivo e riusciva a fare spesso dei suoi articoli, dei veri pezzi di costume. Non a caso, per la cura quasi maniacale che manifestava nel suo lavoro, i colleghi lo chiamavano il professore. Faceva parte di quella grande squadra che era la redazione sportiva de La Nazione: con Raffaello Paloscia, Carlino Mantovani, Giorgio Moretti e Sandro Picchi, compagno inseparabile di centinaia di trasferte, in particolare cinquant’anni fa, nel campionato 1968-69, quando la Fiorentina vinse il secondo scudetto. Nel 2017 la Fiorentina inserì Masieri nella Hall Fame viola. Con Giampiero se ne va un grande interprete del ‘mestiere’ di giornalista. «Ciao professore».

I funerali si terranno a Firenze, lunedì 22 luglio, alle 8,30, nella chiesa dei Santi Fiorentini, in via Cenostelle. Anche La Fiorentina Calcio, con dirigenti, tecnici e giocatori, si è unita al cordoglio per la scomparsa di Giampiero Masieri, insieme a Eugenio Giani, presidente del Consiglio regionale della Toscana.


Vabbè, non nascondo, e non mi vergogno, di scrivere queste righe con le lacrime agli occhi. Conoscevo Giampiero da 53 anni. Lui era già pronto per fare l’inviato, quando io, appunto nl 1966, appena sedicenne, mi affacciai in via Paolieri. Grandissima capacità di scrittura, ironico, divertente, Masieri seguiva la Fiorentina facendo coppia con un altro acutissimo collega: Sandro Picchi. Sono stati, nel loro genere, due miti, e due modelli non solo professionali: insieme a Giordano Goggioli, Raffaello Paloscia, Carlino Mantovani. Ognuno, nel percorso di crescita, incontra colleghi, ma soprattutto persone, che gli restano sulla pelle, più indelebili di un tatuaggio. Giampiero, che ammiravo, ma con il quale non sempre ero d’accordo, è stato uno di questi. Ciao…

Sandro Bennucci

 

eugenio giani, Fiorentina, Giampiero Masieri, giornalista, La Nazione, redazione sportiva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741