Siena: controlli antidroga, denunce dei carabinieri. Ecco le storie

SIENA – Dai controlli antidroga dei carabinieri sono scaturite alcune denunce. Ne sono venute fuori alcune storie. I militari del nucleo radiomobile di Poggibonsi hanno monitorato per oltre un’ora due diciannovenni del luogo sospettati di attività di spaccio; li hanno poi fermati mentre si spartivano 285 euro, della provenienza dei quali non sono riusciti a dare spiegazione. Dalla successiva perquisizione domiciliare, a casa di uno dei due ragazzi sono saltati fuori 133 grammi di marijuana e l’attrezzatura per la pesatura e il confezionamento in dosi della roba smerciata, bilancino e ritagli di cellophane. Entrambi sono stati denunciati in
concorso per detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Sempre durante i controlli antidroga, i carabinieri hanno fermato un trentatreenne della Val di Pesa (Firenze) trovato in possesso di poco più di un grammo di cocaina e dei residui di un’altra sostanza, tre mezze pastiglie probabilmente di un’anfetamina, contenute in una scatolina di latta occultata nell’auto. L’uomo è stato segnalato alla prefettura in quanto consumatore di stupefacenti per tutta una serie di possibili sanzioni amministrative. La patente gli è stata ritirata subito perché, trovandosi alla guida della propria autovettura, è risultato positivo all’alcoltest (1,1 grammi/litro di alcol) e pertanto è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza.

I carabinieri si sono poi dedicati poi a due stagisti provenienti da un istituto alberghiero dell’hinterland di Napoli che,
trovandosi a fare esperienza presso un albergo di Poggibonsi, avevano, a quanto pare, predilezione per gli stupefacenti. Nella stanza d’albergo recentemente occupata da uno dei due giovani i militari rinvenivano poco più di 15 grammi di hashish. Lo stage è durato, quindi, molto poco. Un diciottenne, già noto alle forze dell’ordine, residente a San Gimignano, è stato segnalato alla prefettura di Siena quale assuntore di stupefacenti, poiché trovato in possesso di una dose di marjuana, il necessario, a quanto pare, per una «canna». In quanto contravventore al foglio di  via obbligatorio, non potendo recarsi nel capoluogo valdelsano, è stato denunciato per l’inottemperanza a quel provvedimento del questore. Anche un trentenne operaio albanese, residente a Poggibonsi, è stato segnalato alla prefettura in quanto assuntore di cocaina, fermato dai carabinieri, è stato trovato in possesso di 0,65 grammi.

carabinieri, controlli antidroga, denunce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080