Cosa fare di giorno e di sera

Week end 3-4 agosto a Firenze e in Toscana: Domenica Metropolitana, eventi, mostre

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura, Primo piano, Top News

FIRENZE

La Domenica Metropolitana di agosto prevede visite in Palazzo Vecchio, in Palazzo Medici Riccardi, al Museo Novecento con un focus sull’esposizione «Solo. Gino Severini e il progetto «Nati nel Novecento», al Forte Belvedere con le mostre temporanee «A perfect day» di Massimo Listri e «My Land» di Davide Rivalta; al Memoriale di Auschwitz in piazza Bartali; alla Torre San Niccolò, visitabile nel più ampio progetto di “museo diffuso” legato alla storia e all’architettura cittadina. Per le famiglie con bambini si segnalano le attività Favola della tartaruga con la vela e In bottega, dipingere in fresco. Accesso gratuito al Museo Zeffirelli – Centro internazionale per le Arti dello Spettacolo Franco Zeffirelli dalle h10 alle h18 (Piazza San Firenze 5, non è necessaria la prenotazione, tel. 055-2658435). Tutte le visite guidate e le attività nei Musei Civici Fiorentini e in Palazzo Medici Riccardi sono gratuite per i cittadini residenti nella città metropolitana di Firenze; prenotazione obbligatoria. Senza prenotazione sono gli accessi a: Museo di Palazzo Vecchio (orario 9.00/23.00), Torre di Arnolfo (orario 9.00/21.00, 30 persone ogni mezz’ora, ultimo accesso ore 20.00),Santa Maria Novella (orario 12.00/18.30*), Museo Stefano Bardini (orario 11.00/17.00), Fondazione Salvatore Romano (orario 13.00/17.00), Museo Novecento (orario 11.00/20.00), Cappella Brancacci in Santa Maria del Carmine (orario 13.00/17.00, 30 persone ogni mezz’ora, ultimo accesso ore 16.15), Museo del Ciclismo Gino Bartali (orario 10.00/16.00), Palazzo Medici Riccardi (orario 9.00/19.00), Torre San Niccolò (orario 17.00/20.00, 18 persone ogni mezz’ora, ultimo accesso ore 19.30), Forte Belvedere (orario 11.00/20.00). Le biglietterie chiudono un’ora prima dell’orario di chiusura. Sponsor della nuova versione della Domenica Metropolitana è Giotto-F.I.L.A. Fabbrica Italiana Lapis ed Affini. 

Florence Dance Festival – Week end finale per il Florence Dance Festival nel Chiostro Grande di Santa Maria Novella; sabato 3 alle 21.30 il Russian State Ballet of Siberia in Il Lago dei Cigni. Balletto in tre azioni. Musiche: Pyotr Chaikovskiy Libretto: Vladimir Begichev, Vasily Geltser. Biglietti da 15 a 30 euro. Domenica 4 alle 21.30 i coreani Clan Tamong. Biglietti 20 / 15 euro. Info: 055.289276, www.florencedancefestival.org

Folk alle Murate – Sabato 3 agosto alle 21.30, presso il Caffe Letterario Le Murate (Piazza delle Murate 1, Firenze; ingresso libero; smart lunch, aperitivo & buffet dalle 18; possibilità di cena) ci sono gli Acustica in concerto (Massimo Duino: mandolino, Luca Bersaglieri: chitarra, Marco Massari: percussioni, Vincenzo Arvia: organetto diatonico) con lo spettacolo «Trasposizioni Acustiche nell’Arpa di Viggiano», un viaggio acustico ancestrale nell’immaginario musicale lucano: il paesaggio sonoro di comunità rurali “in via di estinzione” in cui, attraverso la musica, si celebra “il mito dell’oltre”. Le varietà timbriche e armoniche della musica lucana regalano atmosfere semplici e complesse allo stesso tempo, storicizzando presenti liquidi, ed umanizzando luoghi dell’essere. Intorno al 1600, In questi luoghi della Basilicata, si pronunciarono celebri frasi, diventate “storie sonore” e fiabe (vedi la celebre raccolta di Basile) che ancora riverberano nelle menti di chi le ha ascoltate e lette nel corso della sua infanzia. Le tematiche sottese allo spettacolo sono: l’importanza del riferimento, “la memoria”, il bisogno di “appaesamento” in luoghi dove si arriva per forza, per piacere o perché costretti. L’assenza, l’abbandono dei luoghi, il repertorio dei suonatori Viaggianesi itineranti, le piccole orchestrine stanziali, sono parte di questa sintesi musicale compiuta dai quattro musicisti. Attraverso la musica lucana e i suoi archetipi, ci si immerge in simbologie mnemoniche dalle origini comunitarie condivise.

Musica sui sagrati – Domenica 4 alle 22.30 sul Sagrato della Misericordia del Duomo di Firenze suona il Pentha Brass Quintet (trombe: Raffaele Chieli, Maria Rossi, corno: Emanuele Butteri, trombone: Alessandro Sestini, tuba: Lorenzo Malatesta). Classical Medley dalle più celebri opere di Giuseppe Verdi e selezione di Arie d’Opera di Giacomo Puccini. Ingresso libero.

Spazi estivi – Al Milonga del Fiorino 1Fiorino sull’Arno (Lungarno Pecori Giraldi – Firenze, vicino al Ponte di San Niccolò; prenotazioni cena 333 9222943; ingresso libero a spettacoli e milonga) sabato 3 alle 21.30 Nicola Genovese Trio. Nicola M. Genovese: pianoforte, chitarra e voce; Renato Cantini: tromba ed elettronica; Alessandro Suggelli: batteria e percussioni. Un polistrumentista e cantautore che racconta il  nostro tempo con arrangiamenti di sapore jazz; domenica 4 dalle 21 Milonga del Fiorino a cura di Tango Florido: musica in tandas y cortinas, pedana in legno. Musicalizzata ogni settimana da uno specialista diverso. È richiesto il rispetto della ronda e delle altre coppie in pista. Info: 347 6596066. Sulla terrazza del Forte di Belvedere (via di San Leonardo 1) spazio con eventi; sabato 4 agosto alle 21 «La mandragola» di Niccolò Machiavelli; apericena dalle 19,30 + spettacolo 25 euro; info & prenotazioni dopo le ore 14 allo 055 217704. Musica, eventi e cultura, oltre a cibo e cocktail: l’arena del Parterre è aperta ogni giorno dalle 11 alle 24, con una proposta culturale che spazia dai concerti alle esposizioni, dai mercatini vintage ai dj-set, fino a laboratori per bambini e uno skate park. Sabato 27 djs Seccio & Carmine Buriana & Friends (funky, pop, hip hop, jazz), domenica 28 Sound Roots con Simone Fanfani e Marvin. Lunedì 29 lezioni gratuite di salsa e bachata a cura della scuola di ballo “Bailando Salsa” (piazza Libertà, 12 a ingresso libero). Sabato alle 19 al Flower a Piazzale Michelangelo Jazz Parking, appuntamento che vede protagonisti musicisti della vecchia e della nuova generazione all’interno dell’associazione Cambiamusica Firenze, che hanno come comune denominatore la ricerca musicale, la sperimentazione e l‘improvvisazione. Al Molo 9 (Lungarno Colombo, 27) sabato 3 Biba dj (sabato 3) le note jazz dell’appuntamento di domenica 4, curato da Groovin’ Rex e Accademia Europea di Firenze – Scuola Internazionale di Arte e Cultura, con il concerto di Jacopo Fagioli dal titolo “Dialogue” formato da Jacopo Fagioli alla tromba; Davide Strangio alla chitarra, Amedeo Verniani al contrabbasso e Mattia Galeotti alla batteria (ore 20.00). Ripartita la stagione di Anconella Garden (accesso da via di Villamagna 39/d), spazio da vivere per tutta la stagione con gli amici e la famiglia, dal pomeriggio alla sera. Altri spazi già aperti: Utopiko,  in via Fabrizio de Andrè, adiacente al TuscanyHall, Bistrot Mediterraneo & Cocktail bar, con eventi ricreativi, culturali e musicali, dal 16 maggio all’11 settembre; il Giardino dell’Artecultura dentro il Giardino dell’Orticultura all’inizio di via Bolognese musica, arte, cultura, mercatini, laboratori dal 19 maggio all’8 settembre; come da tradizione, ogni giorno della settimana sarà dedicato a un differente genere artistico e culturale. Caffetteria aperta dalle 10 alle 23.30; spazio bio. Aperto dalle 17 alle 1 anche Light – Il Giardino di Marte, ai giardini di Campo di Marte, spazio polivalente per aperitivo, cena, concerti, dj set, proiezioni e spettacoli dal vivo; la piscina delle Pavoniere alle Cascine, con acquagym e yoga per gli amanti dello sport, l’angolo dello street food e un ricco programma di eventi: cinema all’aperto, serate danzanti e la serata falò. L’Off Bar, al Lago dei Cigni alla Fortezza, nel 2019 festeggia i suoi dieci anni di attività. Nel giardino pubblico compreso fra via Salvi Cristiani, via Gabriele D’Annunzio e via Augusto Novelli c’è La Montagnola, uno dei nuovi spazi estivi, aperto dalle 17.30 alle 23.30 da giugno a metà settembre, con eventi a ingresso gratuito. Infine Serre Torrigiani in Piazzetta, lo spazio nella centralissima Piazzetta dei Tre Re. Nel Piazzale degli Uffizi fino a sabato 3 c’è Apriti Cinema, l’arena estiva con film gratis (alle 22) organizzata da Cinema La Compagnia, Spazio Alfieri e Gallerie degli Uffizi. Alla Manifattura Tabacchi (accesso da via delle Cascine, 33) pure c’è un nuovo spazio estivo; sabato 3 e domenica 4 alle 10 Toast, Swan Lake And Swan Dance a cura di Guendalina Cerruti; sabato 3 alle 21.30 Cinema | Partenze intelligenti Il concerto (2009) di Radu Mihaileanu; domenica 4 alle 21.30 Cinema | Partenze intelligenti Hiroshima mon amour (1959) di Alain Resnais (versione restaurata dalla Cineteca di Bologna). Ingresso libero.

Mostre – Fino al 2 febbraio 2020 al piano terreno del Museo Archeologico Nazionale di Firenze (Piazza della Santissima Annunziata, 9b; orario: martedì-venerdì 8.30-19, sabato, domenica e lunedì 8.30-14) c’è «Mummie. Viaggio verso l’immortalità», con oltre 100 reperti provenienti dai magazzini del nostro Museo Archeologico, il secondo in Italia per importanza dopo quello di Torino (e il decimo in tutto il mondo). La mostra, che illustra il rapporto degli Egizi con il mondo dell’Aldilà, viene da un lungo tour in Europa e in Cina. Da un’idea di Maria Cristina Guidotti, direttrice della sezione egizia, che ha studiato le mummie, restaurato numerosi pezzi e scoperto la bellezza di un sarcofago come quello del sacerdote Padimut, con la ricca decorazione delle dinastie XXI e XXII (1069-656 a.C.). La statua del sacerdote Henat, che indossa una veste di foggia persiana, testimonia il dominio sull’Egitto dell’Impero Persiano (525-404 a.C.); ci sono amuleti, scarabei e vasi canopi per conservare gli organi del defunto, gioielli, cesti e vassoi di fibra vegetale che sembrano intrecciati oggi, la cassetta dipinta che ospitava gli ushabti (piccole statue del corredo funebre) dello scriba Nekhtamontu vissuto nel Nuovo Regno (1559-1070 a.C.). Da una testa mummificata attraverso la TAC è stato possibile ricostruire il volto.

Al Museo Novecento (Piazza Santa Maria Novella) c’è “Nel Novecento. Da Modigliani a Schiele da De Chirico a Licini”, aperta dal 12 luglio al 17 ottobre. La mostra è curata da Saretto Cincinelli e Stefano Marson. Raccoglie 42 disegni di artisti italiani e stranieri del XX secolo di proprietà della Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma, in una sorta di dialogo tra il museo fiorentino e quello romano attraverso la figura di Alberto Dalla Ragione.

Il Museo degli Innocenti (Piazza SS. Annunziata), in occasione delle celebrazioni del Seicentenario dell’Istituto degli Innocenti, ospita dal 31 maggio al 10 settembre la mostra Hallelujah Toscana, fotografie di Marco Paoli, a cura di Sergio Risaliti, direttore artistico del Museo Novecento, accompagnate, nel percorso espositivo, dalle poesie di Alba Donati.

Anche quest’anno l’estate all’Orto Botanico dell’Università di Firenze (Via Micheli 3) si colora d’arte con la quarta edizione di Flowers. La mostra, ideata dallo storico dell’arte Giandomenico Semeraro, trasformerà il giardino – tra i più antichi orti botanici a scopo didattico in Italia – le sue aiuole, le fontane e gli specchi d’acqua in una galleria d’arte a cielo aperto, o quasi, perché anche quest’anno tra i luoghi protagonisti della mostra ci sarà la serra calda con installazioni che condurranno il visitatore oltre i confini di questo spazio di quiete nel centro storico del Firenze. Agli studenti dei corsi di scultura del triennio e del biennio è stato chiesto di lavorare sul tema De Imaginatione, confrontandosi nello stesso tempo con gli spazi dell’Orto Botanico. Sono nate opere in massima parte site specific che hanno tratto ispirazione dagli elementi naturali presenti, avvalendosi in alcuni casi di apporti tecnologici, contaminazioni e incursioni performative. Così un acceleratore di particelle mostrerà come una pianta può crescere in condizioni estreme e dei microrganismi collocati in un canale di scolo mostreranno come l’atto di varcare confini prestabiliti può innescare processi di trasformazione positiva. Nel giardino una grande felce di corda, realizzata nei mesi scorsi con il coordinamento del Nostromo Giulio D’Elia (nave-scuola Amerigo Vespucci della Marina Militare Italiana) ci porterà fino in Brasile sulle tracce di Leopoldina d’Asburgo-Lorena. La mostra, in collaborazione con il Sistema Museale d’Ateneo dell’Università di Firenze, sarà visitabile fino al 28 settembre negli orari d’apertura dell’Orto Botanico e sarà offerta ai visitatori con il biglietto d’ingresso al Giardino. Lunedì, martedì, giovedì, venerdì, sabato e domenica ore 10-19 (chiuso mercoledì).

La Collezione Roberto Casamonti allestita al Piano Nobile di Palazzo Bartolini Salimbeni (Piazza di Santa Trinita, 1), storico edificio rinascimentale opera di Baccio d’Agnolo, si rinnova totalmente con l’obiettivo di presentare e mettere a disposizione dei visitatori il fior fiore dell’ampia Collezione personale, raccolta dal noto gallerista fiorentino in 40 anni di appassionate ricerche. Nel primo anno sono stati esposti i capolavori della prima metà del Novecento, accolti con notevolissimo interesse da pubblico e critica. Ad essere rivelata è l’arte della seconda parte del secolo a partire dalla fine dagli anni Sessanta. www.collezionecasamonti.com

Negli spazi della Galleria Poggiali di Firenze (Via della Scala, 35/A e Via Benedetta, 3r) c’è la mostra di Claudio Parmiggiani dal titolo «A cuore aperto», a cura di Sergio Risaliti. Nato a Luzzara (RE) nel 1943, Parmiggiani è uno tra i maggiori protagonisti dell’arte contemporanea internazionale e, dopo la prima personale in un museo americano al Frist Art Museum di Nashville, propone un gruppo di sue opere in un progetto appositamente concepito per la galleria fiorentina, per quella che è la sua prima vera personale a Firenze. La mostra, che è a ingresso libero, proseguirà fino al 29 ottobre.

In occasione del 75° anniversario della liberazione dall’occupazione tedesca, Fiesole celebra il suo Monumento ai Tre Carabinieri, l’imponente scultura in bronzo creata nel 1964 da Marcello Guasti per la nuova terrazza panoramica ideata da Giovanni Michelucci nel Parco della Rimembranza. L’opera, realizzata a vent’anni dall’eccidio, ricorda il sacrificio dei tre militari Alberto La Rocca, Vittorio Marandola e Fulvio Sbarretti, che avevano aiutato i partigiani impegnati contro le forze straniere e furono per questo trucidati dai nazisti il 12 agosto del 1944. Nella Sala Costantini, prima parte della mostra “Marcello Guasti, Giovanni Michelucci e il Monumento ai Tre Carabinieri”, intitolata “La genesi del Monumento: ‘Slancio verso l’infinito’”; dall’11 maggio nei suggestivi spazi del Museo Civico Archeologico, inaugurazione della seconda parte, “Guasti e gli artisti suoi contemporanei in dialogo con l’antico”. Entrambe le sedi resteranno aperte fino al 30 settembre 2019. La mostra è promossa dal Comune di Fiesole e dalla Fondazione Giovanni Michelucci.

Mostra di opere Luca Pignatelli (Milano, 1962) espressamente concepita per Villa La Versiliana di Marina di Pietrasanta in occasione del 40° anniversario del Festival della Versiliana. Realizzata in collaborazione con la Galleria Poggiali (che ha sede a Firenze, a Milano e a Pietrasanta), la mostra è curata da Sergio Risaliti, direttore artistico del Museo Novecento di Firenze, il quale firma anche un testo sul catalogo che accompagna l’esposizione. La mostra, con ingresso libero, proseguirà fino a domenica 25 agosto 2019.

All’Orto Botanico dell’Università di Siena fino al 29 settembre c’è Jurassic Orto, con dinosauri a grandezza naturale.

La Galleria Poggiali di Firenze e Milano – nella sede di Pietrasanta di Via Garibaldi 8 presenta la personale Black Fist di Fabio Viale, che si estende – sempre a Pietrasanta – nella sede della Galleria dell’Ex Fonderia Luigi Tommasi. Fino al 30 agosto.

FIESOLE (FI)

Dal 3 al 18 agosto una rassegna cinematografica a cura dell’Istituto Stensen conclude la  72° edizione dell’Estate Fiesolana al Teatro Romano di Fiesole (via Portigiani 1).

CALENZANO (FI)

Domenica 4 alle 21.15 nel giardino del Castello di Calenzano La Compagnia delle Seggiole in «Io amo Firenze». Letture e situazioni radiofoniche. Ingresso libero.

SIGNA (FI)

Al Parco dei Renai fino al 4 agosto c’è il Beer Fest, con musica dal vivo.

MONTEPIANO – VERNIO (PO)

Il 3 e il 4 agosto a Montepiano, frazione del Comune di Vernio (PO), è in programma la 42ª edizione della Sagra del Cinghiale.

GAVINANA (PT)

Sabato 3 dalle 16.45 e domenica 4 Celebrazioni Ferrucciane, Gavinana Rinascimentale. Per info: www.comune-sanmarcellopiteglio.info

CASGTIGLIONE DI GARFAGNANA (LU)

Dalle 18 di sabato 3 alle 23.30 di domenica 4 Festa medievale.

TORRE DEL LAGO (LU)

Il gran teatro all'aperto Giacomo PucciniPer il Festival Puccini, al Gran Teatro all’Aperto, Via delle Torbiere, sabato 3 alle 21.15 «La bohème». Sul podio Mārtiņš Ozoliņš, regia di Alfonso Signorini, con Hui He e Angela Gheorghiou nei panni di Mimì, Jean François Borras e Angelo Fiore Rodolfo, Ivana Canovic e Micaela Sarah D’Alessandro Musetta, Nikola Mijailovic e Pierluigi Dilengite Marcello. Biglietti da 19,50 a 159 euro. Domenica 4 alle 21.15, in collaborazione con La Versiliana Festival, il balletto «Il lago dei cigni» del Russian Classical Ballet. Biglietti da 15 a 37 euro.

MARINA DI PIETRASANTA (LU)

Per il Festival La Versiliana, arrivato alla quarantesima edizione, alla Villa La Versiliana (Viale Enrico Morin, 16 – Marina di Pietrasanta) al caffè sabato 3 alle 18.30 si parla di Giovani, istruzione, cultura e opportunità di lavoro; alla stessa ora all’Arena dei piccoli Fiabolle, di e con Simona Pieraccini (ingresso euro 5); alle 21.30 al Caffè Politicamente Scorretto, Alessandro Di Battista; domenica 4 alle 18.30 al Caffè Il sonno. Chi dorme piglia pesci; alle 21.30 il Festival si trasferisce per una sera a Torre del Lago (vedi sopra).

SAN PANCRAZIO e BARGA (LU)

Per il Barga Opera Festival  sabato 3 alle 21.30 al Loggiato di Villa Oliva, Lucca (fraz. San Pancrazio) concerto per 6 pianoforti con Valentina Lisitsa, Alexei Kuznetsoff, Roberto Prosseda, Massimo Salotti, Gile Bae, Sarah Giannetti; Direttore: Jan Latham-Koenig. In programma Johann Sebastian Bach, Concerto in La minore BWV 1065 per 4 cembali e orchestra (trascrizione per 6 pianoforti di Filippo Cioni); Steve Reich, Six Pianos (1973); Maurice Ravel, Bolero Balletto op. 81 (1928; trascrizione per 6 pianoforti e percussione di Sergio Cafaro). Domenica 4 alle 21.30 al Teatro dei Differenti di Barga Gile Bae, pianoforte esegue Johann Sebastian Bach / Myra Hess, Corale in Sol maggiore della Cantata BWV 147 e Johann Sebastian Bach, Variazioni Goldberg BWV 988. Dettagli su www.operabarga.it                                   

BASATI (LU)

Domenica 4 alle 18 sul Monte Calvario, per Musica sulle Apuane elloplay Quartet in Barocko. Da Vivaldi ai Queen. Percorso (1) Basati-Monte Calvario, partenza ore 16:45. Tempo di percorrenza 40 minuti. Difficoltà E. Percorso (2) Monte Calvario – Minazzana, partenza ore 19:15. Raggiungimento della località il Pianaccio per aperitivo alla Pubblica Assistenza di Minazzana, Tempo di percorrenza 30 minuti. Difficoltà E. A chi non potesse o volesse percorrere a piedi i 2,3 Km di strada che dividono Minazzana da Basati, si consiglia di organizzare la condivisione dei mezzi di trasporto e di parcheggiare parte delle auto nel parcheggio situato sotto la chiesa di Minazzana (raggiungibile da Seravezza).

CORSANICO (LU)

Per il Corsanico Festival, rassegna di concerti di musica classica, alla Pieve di San Michele Arcangelo sabato 3 alle 21.15 Ensemble il Repicco. Ingresso 10 euro.

CASTELNUOVO VAL DI CECINA  (PI)

Domenica 4 alle 21.30 a Villa Ginori Conti, Castelnuovo Val di Cecina  (PI), per il Grey Cat Festival, Antonella Ruggiero Trio, con Fabio Zeppetella e Ramberto Ciammarughi. Antonella Ruggiero: voce, Ramberto Ciammarughi: pianoforte, Fabio Zeppetella: chitarre. La voce che ha fondato e reso famosi i Matia Bazar con due autorità del Jazz nazionale, in un repertorio che spazia dagli anni ’30 agli anni ’50, attraversando il musical di Broadway, ma anche il fado portoghese, il repertorio cubano, la canzone francese, il tango argentino e il repertorio italiano. Ingresso libero.

VICOPISANO (PI)

Per Utopia del buongusto sabato 3 in Località Il Frantoio di Vicopisano (Pisa)Andrea Kaemmerle in INSALATA CONDITA di Alessandro Schwed (Jiga Melik). Uno spettacolo esorcizzante, liberatorio, politicamente e socialmente scorrettissimo e mai banale; sulla ricerca della felicità e su tutto ciò che è possibile fare per ottenerla. Ingresso allo spettacolo 8 euro. Cena speciale dello chef a € 20,00.  Dalle 19,00 speciale aperitivo degustazione con i prodotti del frantoio. Info e prenotazioni 3280625881 – 3203667354

LIVORNO

Sabato 3 e domenica 4 al quartiere La Venezia c’è Effetto Venezia. Sul Main stage in piazza del Luogo Pio sabato 3 Enrico Nigiotti e domenica 4 Morgan, Mauro Pagani e Bobo Rondelli con un omaggio a De André. Al Mercato Centrale ‘Il Bocca TV – Show cooking’ di e con Simone Vanni e Andrea Giovannini propone tutti i giorni cucina toscana (e non solo) in vernacolo livornese. Il Centro Culturale Vertigo ospita una rassegna di spettacoli teatrali in vernacolo toscano. Info: 0586.820454 – 0586.820226 www.livorno-effettovenezia.it

COLLE VAL D’ELSA (SI)

Per le Notti dell’Archeologia, il Parco archeologico di Dometaia, Località Buliciano-Dometaia (info: 0577920490, www.museocolle.it/dometaia.) sabato 3 sarà aperto dalle 21.30 alle 24; sarà possibile visitare le tombe autonomamente o seguendo le visite guidate che partiranno alle 22 e alle 23. L’iniziativa è realizzata nell’ambito di una programmazione comune con la mostra «Monteriggioni prima del Castello» in corso a Monteriggioni ed è in collaborazione con il Gruppo Archeologico Colligiano.Durata: 2 ore 30 minuti. Ingresso: Completamente gratuito Parzialmente accessibile ai disabili, le tombe sono tutte raggiungibili anche per chi ha difficoltà di deambulazione, ma per scendere nelle camere sepolcrali ci sono scale.

ABBADIA SAN SALVATORE (SI)

Dal 1 al 4 agosto l’Abbazia Festival metterà al centro dell’attenzione la millenaria Abbazia San Salvatore con una serie di eventi culturali che ne evidenziano il ruolo avuto nei secoli. Le quattro giornate sono inquadrate per argomenti: Architettura, Storia, Arte e Spiritualità. Inaugura l’evento il convegno “Le Cripte Medievali della Toscana”, organizzato assieme all’Istituto per la valorizzazione delle Abbazie Storiche della Toscana, che vede la presenza di alcuni professori e critici d’arte esperti sull’affascinante argomento delle cripte romaniche.

CASTIGLIONE D’ORCIA (SI)

Nei giorni 3 e 4 agosto a Castiglione d’Orcia (SI) si terrà la 38ª edizione della Sagra del Crostino e dei Pici fatti a mano.

MONTICCHIELLO (SI)

L’autodramma 2019 del Teatro Povero di Monticchiello, «Stato transitorio», in scena in Piazza Nuova a Monticchiello da sabato 20 luglio a mercoledì 14 agosto, ore 21.30 (esclusi i lunedì: 22 e 29 luglio e martedì 23 e 30 luglio). Una drammaturgia partecipata da un intero paese che si interroga su questioni cruciali per la comunità e in cui chi guarda può di riflesso riconoscersi e ritrovarsi. Tradizione sperimentale che ogni anno propone un nuovo testo, lo spettacolo del Teatro Povero di Monticchiello è ideato, discusso e recitato dagli abitanti attori. Biglietti: 14 € intero, 8 € ridotto (bambini fino a 12 anni). Per prenotazioni online: www.teatropovero.it . Telefoniche: (+39) 0578 75 51 18. Per mangiare, la Taverna di Bronzone, gestita dal Teatro Povero, è aperta a pranzo e a cena, dalla sera di sabato 20 luglio fino a quella di domenica 25 agosto. Possibili anche pacchetti-vacanza o week-end: tutte le info su http://teatropovero.it/soggiorni-e-attivita/

MONTEPULCIANO (SI)

Per le Notti dell’Archeologia al Museo civico e Pinacoteca Crociani, Palazzo Neri Orselli, Via Ricci 10 (info: 0578717300, www.museocivicomontepulciano.it) sabato 3 alle 21.15 conferenza «Dal papiro al libro». Nel corso dell’incontro l’egittologo Francesco Tiradritti e il restauratore di libri e carte Simone Martini ripercorrono lo sviluppo della letteratura dell’Antico Egitto, la cui importanza va ben oltre la sua antichità, dato che molti suoi contenuti sono passati nelle culture successive dell’Occidente, e i problemi che si devono affrontare nella conservazione degli antichi supporti scrittori, esposti non solo al degrado materiale ma anche agli interventi censori. Durata: 2 ore. Ingresso: Completamente gratuito. Accessibile ai disabili.

MASSA MARITTIMA (GR)

Da oltre trent’anni la piazza di Massa Marittima (GR) si trasforma in palcoscenico per Lirica in Piazza. La nota distintiva della manifestazione è data dal fatto che gli spettacoli si svolgono su un palcoscenico unico, il sagrato della duecentesca Cattedrale di San Cerbone, in piazza Garibaldi, cuore medievale della città. Sabato 3 alle 21.15 «La bohème» di Giacomo Puccini, opera in quattro quadri. Libretto di Giuseppe Giacosa e Luigi Illica. Domenica 4 alle 21.15 «Aida» di Giuseppe Verdi, opera in quattro atti. Libretto di Arrigo Boito; lunedì 5 «Il flauto magico» di W. A. Mozart. Info www.liricainpiazza.it

GAVORRANO (GR)

Sabato 3 alle 21.30, per il Grey Cat Festival, al Teatro delle Rocce, Gavorrano (GR) Paolo Fresu Trio in “Tempo di Chet”. Paolo Fresu, tromba, flicorno, effetti; Dino Rubino, piano e flicorno; Marco Bardoscia, contrabbasso. Il trio è stato voluto in questa forma da Fresu per l’avventura teatrale del progetto “Tempo di Chet – La versione di Chet Baker” prodotto dal Teatro Stabile di Bolzano. Tutte le musiche, composte da Fresu, sono prodotte dal trio e appaiono anche sul cd “Tempo di Chet”. Dalle 20:30 il pubblico potrà partecipare ad una visita guidata al Museo in Galleria. Ingresso: posto unico € 22/20 + d.p. info e prevendite www.eventimusicpool.it

MONTEMERANO – SATURNIA (GR)

Il tour dei cortometraggi del Saturnia Film Festival, la manifestazione itinerante per la Toscana dedicata al meglio della cinematografia “breve”, fa tappa a Montemerano (Grosseto) – in piazza del Castello – per la quarta giornata tra proiezioni e mostre, sabato 3 (ingresso libero, ore 21.30). Sarà l’attore e regista Matteo Branciamore l’ospite speciale della serata di chiusura domenica 4 nel Parco Piscine Terme di Saturnia. Alle 11 due masterclass, alle 18, la Sala Bartolini di proprietà Banca Tema in Via Aldobrandeschi a Saturnia ospiterà la presentazione del libro “La Grande Guerra” dove si potranno ammirare gli scatti inediti del set de La grande guerra di Mario Monicelli del 1959, a 60 anni dalla realizzazione e a 100 anni dal conflitto mondiale. Parallelamente, alle 19, presso gli spazi espositivi del Polo Culturale Pietro Aldi (in Piazza Vittorio Veneto, 19) sarà possibile vedere le fotografie in mostra, alla presenza degli autori. Alle 21.30 Branciamore presenterà fuori concorso il suo cortometraggio, dal titolo “Sveglia”, scritto insieme a Michele Di Vito sulla storia di Ezio che si risveglia in un luogo che sembra una stanza di ospedale quando scoprirà che si tratta dell’aldilà. Alle 22 premiazione, come di consueto alle Terme di Saturnia.

GRANCIA (GR)

Dal 2 al 4 agosto a Grancia, frazione del Comune di Grosseto, si terrà la tradizionale Festa nell’Aia. Dalle 19.30 stand gastronomici e orchestre da ballo.

SOVANA (GR)

Per le Notti dell’Archeologia, sabato 3 dalle 18 «Frammenti. Il fascino delle rovine»: nella necropoli etrusca di Sovana la compagnia teatrale Teatro Studio di Grosseto mette in scena uno spettacolo itinerante tra le tombe monumentali etrusche. Tre diverse vicende, gli uomini, gli dei, gli eroi che il pubblico incontra in luoghi differenti. Durata: 2 ore; ingresso gratuito. Non accessibile ai disabili.

GROSSETO

In Piazza del Popolo 3 (Pro Loco, nei pressi della “Locanda dei Medici”) domenica 4 alle 21 concerto nella cornice delle mura medicee di Grosseto, organizzato dalla chiesa Apostolica e a favore dei bambini di Compassion. Musica, immagini, video e racconti, per una serata speciale dedicata al tema della Speranza. Ingresso libero. Cocktail di benvenuto per tutti gli ospiti e area intrattenimento bambini.

 

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.