Nell'ultima partita amichevole

Fiorentina: 4-1 al Galatasaray di Terim. In gol Boateng. Domenica Coppa Italia: c’è il Monza (Foto)

di Ernesto Giusti - - Cronaca, Primo piano, Sport, Top News

Badelj e Boateng festeggiano Benassi dopo il suo gol

FIRENZE – Non se l’aspettava, Fatih Terim, una Fiorentina così gagliarda, soprattutto tanto capace di far con una squadra praticamente senza punte, almeno nel primo tempo. Complice una difesa turca certamente in rodaggio, i viola hanno finito per fare un figurone. Ha aperto le marcature uno dei più attesi, Boateng, su rigore cncesso per un ingenuo fallo in area di Linnes su Sottil. Poi In chiusura di primo tempo bel gol di Sottil. E nella ripresa, dopo la segntura di Emre Mor, ancora in rete la Fiorentina: pima con Benassi, poi con lo scalpitante Simeone. Tutto ok? In teoria sì, ma attenzione: domenica prossima, 18 agosto si farà sul serio in Coppa Italia: arriverà il Monza di Berlusconi e Galliani che ha vinto 4-3 a Benevento, passando il turno. Chi ha già l’abbonamento  potrà assistere anche alla gara di Coppa Italia senza dover comprare il biglietto. Poi, il 24 agosto, : contro il Napoli. Nell’attesa c’è la speranza che arrivino almeno altri due rinforzi: un centrocampista e una punta di peso. Perchè non si può giocare con Boateng falso nove e con Sottil e Montiel a fargli da corona. Fatih Terim doveva soltanto fare qualche prova con il suo Galatasaray, che giocherà con altro piglio quando affronterà le partite di Champions.

Fatih Terim riceva la maglia da Joe Barone davanti a un giovanissimo tifoso

TERIM – Si comincia proprio premiando l’Imperatore, Fatih Terim, ormai fiorentino d’adozione visto il calore con il quale è stato accolto e la grande simpatia che ha saputo sprigionare nei confronti di Firenze e dei suoi vecchi tifosi. Quindi un ricordo dello scomparso Walter Tanturli, grande tifoso viola. Bello il colpo d’occhio in un Franchi ridotto: almeno 8mila spettatori fra tribuna coperta, parterre e Maratona. Curve chiuse per lavori. La Fiorentina si dà da fare subito. Al 22′ Boateng scatta da solo versola porta avversaria, ma viene atterrato da Marcao. Sarebbe cartellino rosso se non fosse un’amichvole. L’arbitro Abisso estrae solo il giallo. Al 28′ in cuo Benassi: sbaglia una conclusione facilissima. Come contro l’Arsenal. Si mangia le mani e un ezzetto di maglia. Viola ancora vicinissimi al gol in un paio d’occasioni, ma è bravissimo a sventare l’esperto portiere uruguayano Muslera, vecchia conoscenza di quando giocava nella Lazio.

Riccardo Sottil, autore del secondo gol viola

BOATENG –  Al 41′, su un pallone apparentemente innocuo in area turca, Linnes tocca duto Sottil e lo butta giù Rigore. Batte Boateng: piattone precisissimo all’angolino, alla sinistra di Muslera. Primo gol per Kevin Prince in viola. E’ il 42′. Tre minuti dopo raddoppio: bella giocata di Badelj, capace di ridare finalmente ordine al centrocampo viola, pallone per Benassi e Boateng, quindi l’arrivo in corsa di Sottil che tocca di precisione infilando Muslera. Nella ripresa, dopo una pima girandola di sostituzioni nelle file del Galatasaray, Emer Mor, appena entrato, la mette dentro. Complice Dragowski che sbaglia il tempo dell’intervento sul rimbalzo del pallone. Ahi Drago: non lo rifare mai più.

Tifosi viola intonati all’America di Commisso

BENASSI – Sembra quasi resuscitare, Marco Benassi, al 15′, quando finalmente riesce a far gol, quello del tre a uno, su un preziosissimo assist di Montiel. Menre continuano le sostituzioni: sia Terim che Montella fanno entrare quasi tutti. Compreso Chiesa: che al 37′, dopo un azione condotta coralmente anche da Pulgar (buono il debutto, ma ha giocato troppo poco per poterlo giudicare) e Terzi, mette Simeone in condizione di segnare il quarto gol viola. Il Cholito prima controlla bene il pallone,, poi di piatto lo mette alle spalle di Muslera. Che dire? Buona la prima delle tre partite consecutive della Fiorentinaal Franchi. Ma non contava nulla: domenica bisogna passare il turno i Coppa Italia contro il Monza del Berlusca. Poi verrà il Napoli: altra musica. Ma l’augurio è quello di avere una Fiorentina finalmente al completo: con i due mister X (cntrocampista e punta) che devono arrivare.

Tabellino

Fiorentina: Dragowski; Lirola (nel st dal 34′ Venuti), Milenkovic (nel st dal 34′ Pezzella), Ranieri, Biraghi (nel st dal 34′ Terzic) ; Badelj (nel st dal 34′ Zurkowski), Castrovilli (nel st dal 34′ Cristoforo), Benassi (nel st dal 19′ Pulgar); Montiel (nel st dal 34′ Chiesa), Boateng (nel st dal 19′ Vlahovic), Sottil (nel st dal 34′ Simeone. All. Montella.
Galatasaray: Muslera; Linnes (nel st dal 14′ Ferreire), Luyindama, Marcao (nel st dal 36′ Calik), Nagatomo (nel st dal 30′ Bayran); Seri (nel dal 23′ Inan), Donk (nel st dal 38′ Atalay), Durmaz (nel dal 1′ Sen); Belhanda (nel st dal 33′ Mitroglu), Feghouli (nel st dal 1′ Emre Mor), Diagne (nel st dal 1′ Agkun). All. Terim.
Arbitro: Abisso di Palermo
Marcatori: nel pt al 41′ Boateng su rigore e al 47′ Sottil; nel st al 5′ Emre Mor, al 15′ Benassi e al 37′ Simeone

Tag:, , , , , ,

Ernesto Giusti

Ernesto Giusti

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.