Nona vittoria di fila per Mancini ct

Italia: facile in Liechtenstein (0-5). Belotti doppietta. In gol anche Bernardeschi, Romagnoli, El Shaarawy

Bernardeschi festeggiato da Zaniolo dopo il primo gol al Liechtenstein

VADUZ – Pioggia battente e freddo pungente non fermano l’Italia di Mancini: che passeggia senza problemi a Vaduz contro il modesto Liechtensteint, ottenendo l’ottava vittoria consecutiva nel girone J di Euro2020, avvicinandosi ai 30 punti che potrebbero far entrare l’Italia fra le teste di serie della fase finale dell’Europeo. Per Roberto Mancini è la nona vittoria di fila alla guida degli azzurri: ha uguagliato il record detenuto da Vittorio Pozzo. Ma lo stesso Mancini mette le mani avanti: Pozzo vinse la nona partita quando l’Italia superò l’Ungheria (4-2) nella finale mondiale del 1938 a Parigi. Pozzo vinse con gli azzurri due mondiali e un’Olimpiade: Mancini ha solo ottenuto la qualificazione a Euro2020, peraltro in un girone tecnicamente assai modesto. Però va bene lo stesso, se pensiamo che due anni fa, più o meno in questo periodo, l’Italia venne eliminata nello spareggio per l Mondiale del 2018 in Russia.

Il risultato è giusto, ampio, ma non deve ingannare: non e’ stata una gran serata. I nostri hanno vinto alla distanza. Ed eccoci alla partita: Italia che passa in vantaggio dopo appena due minuti con Federico Bernardeschi che col mancino raccoglie un bel cross arretrato di Biraghi e batte Buchel. L’Italia conserva il predominio territoriale, ma non riesce piu’ a rendersi particolarmente pericolosa fino all’intervallo. Nella ripresa Salanovic chiama Sirigu a un intervento prodigioso, poi a venti minuti dal termine Andrea Belotti firma il raddoppio con un colpo di testa ben indirizzato all’angolino, il tris arriva con il primo gol con la maglia azzurra di Alessio Romagnoli, ancora di testa. Il rientrante Stephan El Shaarawy cala il poker, ancora il Gallo Belotti firma nel recupero la sua doppietta personale per il definitivo 0-5. Il nuovo obiettivo per la Nazionale, come detto, è ora quello di chiudere il girone a quota 30 punti.

Tabellino

LIECHTENSTEIN (4-1-4-1): B. Buchel; Rechsteiner, Kaufmann, Hofer, Goppel; M. Buchel; Yildiz (38′ st Wolfinger), Polverino (11′ st N. Frick), Hasler, Salanovic; Gubser (18′ st Y. Frick). In panchina: Majer, Lo Russo, Brandle, Malin, Kardesoglu, Sele, Meier, Eberle, Frommelt. Allenatore: Kolvidsson

ITALIA (4-3-3): Sirigu; Di Lorenzo, Mancini, Romagnoli, Biraghi (43′ st Bonucci); Zaniolo (19′ st El Shaarawy), Cristante,
Verratti; Bernardeschi (29′ st Tonali), Belotti, Grifo. In panchina: Meret, Gollini, Izzo, Spinazzola, Jorginho, Insigne, Acerbi, Immobile, Barella. Allenatore: Mancini

ARBITRO: Treimanis (Lettonia)

MARCATORI: nel pt al 2′ Bernardeschi; nel st al 25′ e al 47′ Belotti, al 32′ Romagnoli, al 37′ El Shaarawy

Ammoniti: Rechsteiner, Tonali

Angoli: 5-14

 

Belotti, Bernardeschi, Italia, Liechtenstein, Vaduz


Paulo Soares

redazione@firenzepost.it

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080