Rinvenuti esplosivi e residuati bellici

Estremismo destra: Creazzo, non abbiamo riscontri di correlazione degli indagati con formazioni politiche esistenti

di Paolo Padoin - - Cronaca

Volante 113 Polizia

FIRENZE – Nel corso delle perquisizioni, nell’ambito dell’operazione della polizia di Firenze e Siena su presunti fatti eversivi, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Firenze, sono stati rinvenuti esplosivi e residuati bellici nelle abitazioni dei dodici indagati, tutti residenti in provincia di Siena. Sono state rinvenute anche armi, detenute legalmente.

«Al momento non abbiamo riscontri di correlazione con formazioni politiche di estrema destra già esistenti. La perquisizione è il primo atto di un’inchiesta ancora da sviluppare». Così il procuratore capo di Firenze, Giuseppe Creazzo, commenta l’indagine condotta dalla Direzione distrettuale antimafia del capoluogo toscano che vede 12 indagati in provincia di Siena, dove la Digos delle questure di Siena e Firenze ha eseguito perquisizioni nei confronti delle persone accusate di detenzione illegale di armi con finalità di terrorismo.

Tag:, ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: