I lavoratori sono sfiduciati

Piombino: elezioni Rsu Piombino logistics e ex Lucchini, il 30% dei lavoratori diserta i seggi, vince la Uil

di Redazione - - Cronaca, Economia

PIOMBINO – Ieri a Piombino si sono concluse le operazioni per il rinnovo delle Rsu nel sito di Piombino Logistics e in JSW Steel Italy. Elezioni che hanno visto la Uilm affermarsi alla Piombino Logistics come prima organizzazione sindacale con 53 voti – Gianpiero Vaccaro è stato Rsu più votato con 47 voti. Mentre nell’ex Aferpi, oggi JSW Steel Italy, la Uilm ha ottenuto 336 preferenze, conquistando 6 Rsu e Daniele Pallini è risultato Rsu più votato con 96 voti.

Il commento del Segretario provinciale della Uilm Piombino-Livorno, Lorenzo Fusco.

«Si sono concluse ieri sera le Elezioni per il rinnovo della Rsu/Rls in Piombino Logistics e in Jsw Steel Italy ed è il momento di una prima analisi a caldo. Le elezioni si sono svolte in un momento davvero difficile, pieno di incertezza, dopo l’ennesimo rinvio della presentazione del Piano Industriale. Gli impianti marciano a singhiozzo, il programma di arrivo e partenza navi è ancora troppo limitato. Molti lavoratori sono delusi e scoraggiati, alcuni perché sono ancora a casa in Cassa Integrazione dopo quasi 6 anni, altri perché, varcando saltuariamente i cancelli, si rendono conto della drammatica situazione in cui versa lo stabilimento e che senza investimenti non potrà esserci futuro. (…) C’è un 30% di lavoratori che non ha votato, alcuni di loro purtroppo hanno proprio scelto di non farlo, forse perché troppo delusi e scoraggiati ed in cerca di un colpevole e, non potendosela prendere né con l’Azienda, né con il Governo, né con le Istituzioni, hanno deciso di farlo contro il Sindacato, i soli che ci mettono la faccia e con cui hanno la possibilità di confrontarsi».

 

Tag:, ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: