Anno positivo per la holding

Exor: utile 3 miliardi maxidividendi ai soci, fra i quali la famiglia Agnelli

di Redazione - - Cronaca, Economia

John Elkann Presidente di Exor

MILANO – Da Teleborsa.it riprendiamo la notizia che il CdA di EXOR chiude il 2019 con un utile consolidato più che raddoppiato di oltre 3 miliardi di euro. Il valore complessivo degli asset è lievitato a 26,1 miliardi di euro. L’aumento dell’utile superiore a 1,7 miliardi – spiega la società – è attribuibile soprattutto al miglioramento della performance complessiva delle società controllate per 1,596 miliardi e comprende la quota di Exor del guadagno netto realizzato dalla vendita della Magneti Marelli da parte di FCA per 1,081 miliardi.

Il Board della holding della famiglia Agnelli ha deciso quindi di proporre all’assemblea un dividendo di 0,43 euro per azione, per un ammontare complessivo di 100 milioni di euro, in linea con quello pagato nel 2019. Considerando la quota che fa capo alla famiglia Agnelli, viene corrisposto all’azionista di controllo (Giovanni Agnelli BV) un dividendo di 54 milioni di euro.

EXOR ha commentato anche l’andamento della pandemia di coronavirus, affermando che avrà un impatto negativo sulla situazione economica a livello regionale e globale e, comunque, avrà conseguenze sulle attività commerciali della holding. In questo momento la massima gravita’ dell’epidemia – si sottolinea – è incerta e pertanto Exor non può stimare ragionevolmente l’impatto che avrà su attività e risultati.

Tag:, ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: