Iniziativa non autorizzata

Coronavirus: grigliata di Pasquetta degli agenti di Sollicciano. La direzione indaga

FIRENZE – Loro si giustificano dicendo che avrebbero comunque mangiato insieme eppoi affermando che erano comunque all’interno del perimetro di Sollicciano. Ma la grigliata fatta da una quarantina di agenti penitenziari il giorno di Pasquetta, non è passata inosservata. Accertamenti della direzione del carcere di Sollicciano di Firenze sono stati avviati. La grigliata, in piena emergenza coronavirus, non era stata autorizzata.

«Siamo in fase di accertamenti interni, stiamo cercando di capire cosa è successo – afferma il direttore del penitenziario, Fabio Prestopino -. Qualcosa di non regolare pare che ci sia stato, si è trattato di una riunione inopportuna, non autorizzata, né a me comunicata». La direzione del carcere sta cercando di individuare chi era presente alla grigliata e l’esatta dinamica dei fatti. Durante la grigliata gli agenti avrebbero perfino giocato a pallone, mentre altri due poliziotti penitenziari, in divisa, avrebbero pattugliato la zona a bordo di un’auto.

agenti penitenziari, coronavirus, Fabio Prestopino, Grigliata a Sollicciano, pasquetta

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080