Alan Kurdi con 125 migranti sbarcherà ad Olbia. Lo ha deciso il Viminale

EPA/FABIAN HEINZ / SEA-EYE 

ROMA – Il Viminale ha indicato Olbia come porto di destinazione della nave Alan Kurdi con 125 migranti a bordo. La comunicazione è arrivata pochi minuti fa in Prefettura a Nuoro. La nave potrebbe partire in serata da Arbatax e arrivare nella rada di Olbia domani mattina. La distanza tra Arbatax e Olbia è di circa 70 miglia e la Alan Kurdi viaggia normalmente tra i cinque e i sei nodi, per cui si ipotizza un tempo di navigazione tra le 10 e le 12 ore.
Troppe le criticità segnalate nella teleconferenza convocata dal prefetto Luca Rotondi con le forze dell’ordine, la Capitaneria e il sindaco di Tortolì Massimo Cannas, per consentire lo sbarco: il porto ogliastrino infatti non è attrezzato per la gestione delle emergenze sanitarie e la Assl di Nuoro non è in grado di dirottare ad Arbatax medici e infermieri per effettuare i tamponi in quando impegnata nello screening di massa a Orune, paese in semi lockdown dopo l’impennata di contagi.
Non solo: in tutta l’Ogliastra al momento non è disponibile alcun centro di accoglienza per ospitare i migranti e per trattenerli in quarantena. Per definire tempi e luoghi delle loro permanenza in Sardegna è in corso un confronto in videoconferenza tra le Prefetture di Nuoro, Sassari e Cagliari.

Alan Kurdi, clandestini, sardegna

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080