La riunione in Comune

Santo Spirito, movida: riunione in Comune, il sindaco propone quattro interventi

di Redazione - - Cronaca, Economia, Politica

FIRENZE – Dopo la riunione dei residenti e degli operatori della zona di Santo Spirito col sindaco Nardella e con i suoi assessori interessati, sono state avviate alcune decisioni, per contrastare i disagi lamentati dagli abitanti.

Secondo quanto riferito dai principali quotidiani, darebbero state individuate quattro linee guide per contrastare caos e degrado in piazza, numero chiuso ammesso in Piazza, e sagrato della Chiesa libero, maggiore presenza di Forze dell’ordine e limiti alla vendita di alcol.

Il sindaco ha ricevuto la delegazione di Santo Spirito insieme al questore Filippo Santarelli, agli assessori Andrea Vannucci, Tommaso Sacchi, Federico Gianassi, Alessio Bettini e Alessandro Martini, al comandante della polizia municipale Giacomo Tinella, al presidente del Consiglio comunale Milani. C’erano Padre Pagano, esponenti di Confesercenti, Confcommercio, e i comitati dei residenti e dei responsabili dei locali.

,Il sindaco, dopo il confronto, ha proposto di valutare un contingenatamento di accessi in piazza, ovvero una sorta di numero chiuso garantito da prefiltraggi e supporto di steward.  Inoltre di disporre l’interdizione dalla sera e per tutta la notte dell’accesso e bivacco della scalinata.  Quindi il divieto di somministrazione di alcolici fuori dai locali e fuori dalle aree interessate dalle attività degli stessi. Sarà valutata quale ulteriore azione di contrasto possano realizzare  le forze dell’ordine.

Il tutto non può essere deciso autonomamente dal Comune, ha precisato ancora il sindaco, ma verrà valutato in sede di Cosp, il comitato per l’ordine e la sicurezza, con il prefetto, «per stabilire quante di queste potranno essere messe in pratica». «Questo interesse comune porterà qualche frutto – afferma Padre Pagano – Se dobbiamo raggiungere un obiettivo comune qualcuno a qualcosa dovrà rinunciare anche se credo che qualora riuscissimo a liberare il sagrato ne beneficerebbero anche gli esercenti».

 

Tag:, , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: