L'operazione della Guardia di Finanza

Firenze: vino falso in bottiglie pregiate. Due ai domiciliari e undici indagati

FIRENZE – Non c’era, in quelle bottiglie, il vino pubblicizzato dall’etichetta. Una contraffazione, organizzata a livello internazionale, del  Doc Bolgheri Sassicaia è stata scoperta dalla Guardia di finanza di Firenze. L’inchiesta, coordinata dalla procura del capoluogo toscano, ha portato all’esecuzione di 2 ordinanze agli arresti domiciliari mentre sono 11 gli indagati a vario titolo per contraffazione internazionale del marchio e dell’indicazione geografica e ricettazione.

Il giro d’affari, si spiega dalle fiamme gialle, sarebbe stato stimato in circa 400.000 euro al mese. I dettagli dell’operazione saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa convocata per le 11.30 alla procura di Firenze, presente il procuratore capo Giuseppe Creazzo.

arresti domiciliari, Guardia di Finanza, indagine, unidici indagati, Vino falso


Gilda Giusti

Redazione Firenze Post

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080