Sentenza sbilanciata verso la difesa del bilancio pubblico

Pensioni d’oro, contributi di solidarietà: la Consulta li ammette, ma boccia in parte il governo, illegittimi oltre i 3 anni

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Pensioni, Politica, Top News

ROMA – Per le pensioni d’oro è legittimo il raffreddamento della rivalutazione per un triennio, illegittimo invece il contributo di solidarietà oltre il triennio. Lo ha stabilito la Corte costituzionale. La misura faceva parte di disposizioni di contenimento della spesa previdenziale disposte dalla legge di bilancio 2019, a carico delle pensioni di elevato importo.

Le questioni di legittimità erano state sollevate dal Tribunale di Milano e dalle sezioni giurisdizionali della Corte dei conti per il Friuli-Venezia Giulia, il Lazio, la Sardegna e la Toscana, che le avevano giudicate fondate. Riguardavano la limitazione della rivalutazione automatica per il triennio 2019-2021 delle pensioni superiori a determinati importi (raffreddamento della perequazione) e la decurtazione percentuale per cinque anni delle pensioni superiori a 100.000 euro lordi annui (contributo di solidarietà).

La norma prevedeva aliquote di riduzione dei trattamenti pensionistici sopra 100 mila euro lordi, con diverse aliquote: 15 per cento per la parte eccedente 100.000 euro fino a 130.000 euro; 25 per cento per la parte eccedente 130.000 euro fino a 200.000 euro; 30 per cento per la parte eccedente i 200.000 euro fino a 350.000; 35 per cento per la parte eccedente i 350.000 euro fino a 500.000 euro; 40 per cento per la parte eccedente i 500.000 euro.

Per il contributo di solidarietà, la relazione dell’Ufficio bilancio del Senato alla Manovra per il 2019 indicava un gettito di poco sotto i 90 milioni negli ultimi due anni di vita del contributo, il 2022 e il 2023 che a questo punto dovrebbero saltare.

In attesa del deposito della sentenza, l’Ufficio stampa della Corte fa sapere che è stato ritenuto legittimo il raffreddamento della perequazione, in quanto ragionevole e proporzionato. È stato ritenuto legittimo anche il contributo di solidarietà ma non per la durata quinquennale, perché eccessiva rispetto all’orizzonte triennale del bilancio di previsione dello Stato. Pertanto, il contributo rimarrà operativo per tutto il 2021.

 

 

Tag:, ,

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail