Le parole del Pontefice

Papa Francesco, all’Angelus, ricorda il terremoto dell’Irpinia, ferite non rimarginate

di Redazione - - Cronaca

VATICANO – Papa Francesco ha celebrato nella Basilica di San Pietro, all’Altare della Cattedra, la Santa Messa in occasione della Solennità di  Nostro Signore Gesù Cristo Re dell’universo. Poi, all’Angelus, ha ricordato il terremoto dell’Irpinia di 40 anni or sono. «40 anni fa il dramma del’Irpinia, ferite ancora non rimarginate. Desidero inviare un pensiero speciale alle popolazioni della Campania e della Basilicata a quaranta anni dal  disastroso terremoto che ebbe il suo epicentro in Irpinia e seminò morte e distruzione. Quell’evento drammatico le cui ferite anche materiali non sono ancora del tutto rimarginate  ha evidenziato la generosità e la solidarietà degli  italiani. Ne sono testimonianza tanti gemellaggi tra paesi terremotati e quelli del nord e del centro i cui legami ancora sussistono queste iniziative hanno favorito il faticoso  cammino della ricostruzione e soprattutto la fraternità tra le diverse comunità della Penisola».

Tag:, ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: