Firenze, bullismo: 13enne aggredita e pestata da 7 coetanei al Parco di San Donato, tutti denunciati

FIRENZE – Una ragazzina di 13 anni è stata aggredita da un gruppo di coetanei e il filmato del pestaggio è stato messo sui social dai bulli. Portata in ospedale, è stata dimessa con sette giorni di prognosi. La vicenda è successa la settimana scorsa a Firenze, nel parco San Donato.

La vittima è stata accerchiata da sette ragazzi tra i 13 e i 14 anni: prima le provocazioni, poi gli schiaffi mentre qualcuno dei bulli sorrideva alle telecamere dei telefonini. Poche ore dopo, il video è stato condiviso ma i responsabili, grazie alle immagini, hanno tutti un nome e un cognome e sono stati denunciati ai carabinieri. Da mesi la 13enne, che frequenta la terza media, è stata presa di mira da una compagna, un anno più grande di lei, che sabato 23 gennaio l’ha picchiata e derisa davanti ai cellulari puntati degli amici, che poi hanno infierito su di lei. Le botte sono finite in un filmato che dura tre minuti e 26 secondi poi condiviso in un gruppo WhatsApp e su Instagram.

«E’ agghiacciante, in sette contro una. Non avrò pace fino a quando non saranno intercettati i genitori di questi ragazzi. Hanno tutti tra i 13 e i 14 anni e saranno gli uomini e le donne di domani. Mia figlia da una settimana ha crisi di pianto, non dorme e ha paura a tornare a scuola. Ha paura di essere derisa. Si sveglia nel sonno e piange ogni volta che prende il cellulare in mano. Vorrebbe tornare a scuola ma la paura è tanta. Non è la prima volta, a dicembre è stata picchiata dalla stessa ragazza. In quell’occasione però non abbiamo sporto denuncia. I filmati dell’aggressione sono stati condivisi in una chat di gruppo, postati insieme a insulti di ogni tipo. Qualcuno, su WhatsApp, ha chiesto a tutti i membri di mandare altre immagini. E lei ora si vergogna. Quando dovrebbero essere loro a vergognarsi».

aggressione, bullismo, ragazzina 13 anni

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080