Skip to main content

Covid-19: zone rosse in diversi comuni decise dai governatori di Lombardia e Marche

Un posto di blocco vicino a zona rossa ANSA/Marco Ottico

Oltre alle ordinanze di Speranza, che valgono per tutto il territorio nazionale, sono state emanate ordinanze locali che prevedono misure restrittive per alcune zone particolarmente colpite.

LOMBARDIA – Oltre a Castrezzato, anche Viggiù, nel Varesotto, Mede, nel Pavese, e Bollate, alle porte di Milano, dalle 18 di domani saranno zona rossa. Lo ha stabilito con un’ordinanza il presidente della Regione Attilio Fontana. La decisione – viene spiegato – è dovuta all’insorgere di cluster di contagio legati alla diffusione di varianti del virus.
Il presidente della Regione – sentito il ministro della Salute – ha stabilito con un’ordinanza che, ai sensi dell’art. 3 del dpcm 14 gennaio 2021, nei 4 comuni verranno applicate le disposizioni previste nella cosiddetta ‘fascia rossa’.
Con l’ordinanza firmata da Fontana si dispone che le attività scolastiche e didattiche di tutte le classi delle scuole primarie e secondarie in questi comuni si svolgano esclusivamente con modalità a distanza. Tale sospensione – viene aggiunto in una nota – riguarda anche asili nidi e scuole materne. L’ordinanza è valida fino a mercoledì 24 febbraio.

ANCONA- Fino alle ore 24 di sabato, sono limitati gli spostamenti da e per la provincia di Ancona, salvi spostamenti per comprovate esigenze lavorative, motivi di salute, di studio e per il rientro nella propria residenza, domicilio o abitazione. Per spostarsi sarà necessaria l’autocertificazione. Lo annuncia su Facebook il presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli dopo il sensibile aumento di contagi nella provincia in ‘controtendenza’ con il resto del territorio regionale e la presenza di numerosi casi di variante inglese. La decisione è arrivata dopo il confronto con l’Istituto Superiore di Sanità e d’accordo con il Ministero della Salute. Non sono previste chiusure o limitazioni all’interno della provincia di Ancona.

governatori, ordinanze, zone rosse

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741