Offerta lavoro: in Ue sale a 1,9%, in Italia scende a -0,8%

ANSA/ETTORE FERRARI

BRUXELLES – Nel quarto trimestre 2020, l’offerta di lavoro è salita all’1,9% nella zona euro e a 1,8% nella Ue-27, un leggero aumento rispetto all’1,7% del trimestre precedente e in calo rispetto al 2,2% del quarto trimestre 2019 registrati in entrambe le zone. Lo rende noto Eurostat.

Tra gli Stati membri i cui dati sono comparabili, il numero più alto di posti vacanti si è registrato in Cechia (5%), Germania (3%) e Belgio (2,9%). Il numero più basso invece è stato in Grecia (0,5%), e Bulgaria, Spagna, Polonia, Portogallo, Romania e Slovacchia (tutti 0,7%). In Italia, il cui dato non è comparabile per la diversa metodologia di calcolo, l’offerta del quarto trimestre 2020 (era in carica il governo Conte-Di Maio-Speranza) è calata a 0,8%, rispetto all’1% del trimestre precedente.

Italia, Lavoro, offerta


Ezzelino da Montepulico


Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080