Con il presidente Eugenio Giani

Marina di Carrara: dal porto alla rete ferroviaria, il nuovo collegamento

L’inaugurazione del nuovo collegamento ferroviario, a Marina di Carrara (Foto Toscana Notizie)

CARRARA – Il nuovo fascio di binari che, all’interno del porto di Marina di Carrara, collega la banchina Fiorillo alla rete ferroviaria, è stato inaugurato questa mattina, 12 aprile 2021, dal presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, e dal presidente dell’Autorità di sistema portuale del Mar Ligure Orientale, Mario Sommariva. I nuovi binari consentiranno di comporre i treni direttamente sottobordo rispetto alle navi, con notevoli vantaggi in termini di operatività ed efficienza.

La nuova opera si integra e si completa grazie al lavoro svolto da RFI che ha compiuto un importante intervento di manutenzione della linea che va dal porto di Marina di Carrara fino alla stazione di Massa, migliorando quindi il collegamento di questo braccio che connette lo scalo con la linea ferroviaria nazionale.

L’infrastruttura va inquadrata nel complessivo piano di ammodernamento della linea ferroviaria portuale che è già in corso anche alla Spezia, grazie ad importanti investimenti pubblici che consentiranno nell’immediato futuro un’integrazione delle manovre ferroviarie dei due porti dell’AdSP, con particolare beneficio per lo scalo di Marina di Carrara.

«Quella di oggi – ha dichiarato il presidente Giani – è una tappa importante per l’idea di logistica fondata sulla cura del ferro. Il nuovo collegamento tra il porto di Marina di Carrara e il sistema ferroviario nazionale costituisce un vero e proprio salto di qualità per il futuro dello scalo e per tutto il territorio apuano. Sempre di più gli scambi commerciali passano e passeranno attraverso la valorizzazione delle linee ferroviarie. In questa prospettiva, la Regione Toscana continuerà nel suo impegno in linea con i contenuti dell’Accordo di programma iniziale».

«Oggi è una giornata estremamente importante per il porto di Marina di Carrara – ha detto Il presidente dell’AdSP Sommariva – perché  la ripresa di piena efficienza della ferrovia, per un porto, è la garanzia di una prospettiva futura. Il traffico marittimo non può vivere e prosperare senza efficienti collegamenti ferroviari. La presenza oggi del presidente Giani è un segnale di attenzione che cogliamo con grande positività. E’ infatti solo attraverso l’intensa collaborazione con la Regione Toscana che il porto di Marina di Carrara potrà decollare e diventare competitivo».

 

eugenio giani, Marina di Carrara, nuovo collegamento, porto, rete ferroviaria


Ernesto Giusti


Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080