‘Ndrangheta in Toscana: le cosche puntavano anche al Viola park di Bagno a Ripoli

Carabinieri

FIRENZE – La ‘ndrangheta avrebbe cercato di infiltrarsi sui lavori per la realizzazione del Viola Park, il centro sportivo della Fiorentina a Bagno a Ripoli (Firenze). E’ quanto emerge dall’inchiesta condotta dalla Direzione distrettuale antimafia di Firenze.

Dalle intercettazioni emerge la volontà di alcuni arrestati calabresi, considerati affiliati alle cosche, di avvicinare imprenditori anch’essi calabresi, come rivelano le intercettazioni. In base alle indagini l’azienda Cantini Marino srl, con sedi a Vicchio del Mugello e Firenze, avrebbe ipotizzato di estromettere dal cantiere del Viola Park la società Nigro srl, dell’imprenditore Giovanni Nigro che sta costruendo il centro.

'ndrangheta, Bagno a Ripoli, Fiorentina, inchiesta magistratura, Viola Park

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080