Fiorentina: un rigore discutibile spiana al Napoli la strada della Champions (0-2). Viola tenebra. Pagelle

Vlahovic e Riobery in azione (Foto Violachannel)

FIRENZE – Un rigore, a mio avviso molto discutibile, spiana la strada al Napoli, che segna con Insigne sulla ribattuta di Terracciano e raddoppia su autorete di Venuti. Volando verso la qualificazione per la Champions, ai danni della Juve. La Fiorentina chiude il campionato al Franchi con una prestazione del tutto incolore, con poche eccezioni: tipo Terracciano, Ribery e Vlahovic. Anzi, se un colore devo indicarlo, vedrei un viola tenebra. Brutto finale: condizionato da un arbitro inadeguato e da un addetto asl Var, Chiffi di Padova, che hanno lasciato molto a desiderare. Va bene che la Fiorentina era ormai salva e tranquilla, ma mi sarei aspettato un moto d’orgoglio. Però non c’era da aspettarsi molto di più, vista la stagione grigia e tormentata, cesellata dall’allucinante conferenza stampa tenuta venerdì scorso da Commisso. Sulla quale non voglio tornare, se non prendendo atto dello striscione del gruppo Gieffe, appeso ai cancelli dello stadio: dove si dice che, d’ora in avanti, proprietà e società (che poi sono una cosa sola) saranno valutate per quel che faranno. O che non faranno. Va segnalato che, questa, potrebbe essere stata l’ultima partita in viola di Pezzella, visto che l’ammonizione, per lui diffidato, farà scattare la squalifica per la partita di Crotone. Si dice che German abbia la valigia in mano, come altri. E si dice anche che Rino Gattuso, se accetterà di sedere sulla panchina viola nella prossima stagione, avrebbe posto precise condizioni anche sui giocatori da cedere o da tenere. Vedremo. Intanto ripeto gli elogi per Terracciano, sempre pronto ogni volta che è stato chiamato a sostituire Dragowski. Applausi anche per Ribery, artefice di una gran giocata sul proseguimento dell’azione sul presunto rigore, poi assegnato dopo visione al Var. Anche Vlahovic si è battuto con la solita grinta. Avrebbe anche segnato su assist di Biraghi, sbloccando il risultato, ma l’arbitro ha annullato per fuorigioco. Che c’era. Ora aspettiamo l’ultima partita di Crotone, prima del rompete le righe. E di una nuova conferenza stampa di Commisso che, me lo auguro, sia piena di notizie. E non di sceneggiate.

Rino Gattuso, allenatore del Napoli e forse futuro tecnico viola
ANSA/CLAUDIO GIOVANNINI

TERRACCIANO – Piove sul Franchi a mezzogiorno e mezzo, l’ora del pranzo saltato. Non ce l’ha fatta Dragowski, gioca Terracciano. In panchina Amrabat, in campo Bonaventura e Castrovilli ai fianchi di Pulgar. Napoli subito avanti Quindi fallo di Caceres su Politano. Punizione di Zielinski svetta Bakayoko di testa, inutilmente controllato da Venuti, che gli regala dieci centimetri abbondanti in altezza. Al 5′ Pezzella anticipa Osimhen che cerca di farsi largo in maniera fallosa. E prende punizione contro. Poi scintille fra fra Milenkovic e Osimhen. Protagonista Terracciano, al 12′, su tiro di Zielinski da fuori area. Riprende al volo Fabian Ruiz e Terracciano stavolta blocca a terra.

FUORIGIOCO – Fiorentina inaspettatamente in vantaggio al 13′, il minuto di Astori. Su azione di Ribery, traversone di Biraghi per Vlahovic che si abbassa, colpisce di testa e batte Meret. Ma l’arbitro annulla per fuorigioco. Il Napoli spinge, com’è logico che sia, ma la Fiorentina tiene botta. Al 20′ angolo per il Napoli svetta ancora Bakayoko ma il pallone va alto. La Fiorentina replica con serpentina di Ribery atterrato platealmente da Rrhamani (22′). Punizione di Biraghi da 25 metri: pallone alto. Dopo un salvataggio di Milenkovic che mette in angolo anticipando Osimhen, tiro di Bakayoko abbondantemente fuori. Replica al 28′: angolo dfi Pulgar, testa di Caceres poco convinto. Ancora alto.

INSIGNE – Gran fuga solitaria di Ribery al 30′, entra in area e tira. Ripartenza Napoli e fallo di mano di Milenkovic fuori area. Punizione di Insigne da oltre 25 metri: traversa piena. Sul rimbalzo c’è un fallo di mano in area viola, ma lo commette un giocatore del Napoli. Al 43′ giallo per Ribery dopo uno scontro apparentemente involontario su Fabian Ruiz. E finisce un primo tempo tutto sommato scialbino, con la Fiorentina in avanti.

RIGORE – In avvio di ripresa Napoli all’attacco. Al 5′ Terracciano vola e para su tiro di Politano. Il Napoli reclama il rigore per una maglia trattenuta di Milenkovic  su Rrahmani in area. Riparte la Fiorentina, gran numero di Ribery che viene trattenuto, lui sì, vistosamente, per la maglia. Il Var, Chiffi di Padova, invita l’arbitro a rivedere il presunto fallo di Milenkovic. Intanto Insigne prende il pallone e lo mette sul dischetto. Gli consigliano di levarlo. Ma Abisso torna in campo e concede il rigore fra le proteste dei viola. Proteste tanto accese che costano l’espulsione di Dragowski, in panchina. Non giocherà a Crotone. Insigne batte il rigore, Terracciano respinge corto e Insigne segna.  E’ il 12′.

ZIELINSKI – Si riparte. Il Napoli colpisce il palo con Insigne. Quindi al 22′  il raddoppio: assist di Insigne per Zielinski, che calcia con il mancino di prima intenzione, traiettoria sporcata da Venuti e Terracciano è battuto. Zero a due. Ma non finirà, Zielinski, nel tabellino dei marcatori: la Lega assegna autogol a Venuti. Napoli sul velluto verso la Champions ma clima elettrico in campo. Iachini sostituisce Castrovilli e Biraghi con Eysseric e Igor. Gattuso replica: fuori Politano e Zielinski con Mertens e Lozano. Iachini manda in campo l’ex Callejon e toglie Bonaventura.

PEZZELLA – Partita ormai indirizzata. Al 34′ Pezzella ferma Osimehn lanciato a rete. Ammonito. Era diffidato e, nemmeno lui, giocherà a Crotone. Questa potrebbe essere la sua ultima partita in maglia viola. Fuori Osimhen per Petagna e anche Ribery per Kouamè. Ultimi minuti di gioco roventi: soprattutto perchè la Fiorentina non ha digerito il rigore che ha sbloccato il risultato. Quattro minuti di recupero. Che se ne vanno via fra il nervosismo generale. Non finisce bene, a Firenze, questa stagione della Fiorentina. La speranza è che arrivino buone notizie per il mercato e per il futuro, ma l’arrivederci è francamente triste.

Fiorentina (3-5-2-) Napoli (4-3-3) 
Terracciano6,5Meret6
Milenkovic5,5Di Lorenzo6
Pezzella5,5Manolas6
Caceres5,5Rrhamani6
Venuti5,5Hysaj5,5
Bonaventura (nel st dal 32' Callejon, sv)6Fabian Ruiz6
Pulgar6Zielinski (nel st dal 31' Mertens, sv)6,5
Castrovilli (nel st dal 20' Eysseric, sv)5,5Bakayoko6,5
Biraghi (nel st dal 20' Igor, sv)5,5Politano (nel st dal 31' Lozano, sv)5,5
Ribery (nel st dal 37' Kouamè, sv)6Osimhen (nel st dal 39' Petagna, sv)6
Vlahovic6Insigne5,5
All.: Beppe Iachini5,5All.: Rino Gattuso6
Arbitro: Abisso di Palermo4
Marcatori:nel st al 12' Insigne e al 22' autorete di Venuti
NoteEspulso: Dragowski Ammoniti: Rrhamani, Milenkovic, Ribery, Caceres, Hysaj, Castrovilli, Pezzella, Conti, terzo portiere del Napoli in panchina

 

arbitro Abisso, Commisso, Fiorentina, gattuso, Iachini, Insigne, napoli, Pezzella, Var Chiffi


Sandro Bennucci

Direttore del Firenze Post
Scrivi al Direttore

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080