Fiorentina a Crotone (sabato, 20,45, Sky): per provare Kokorin. Allenatore: Fonseca vicino. Formazioni

Aleksandr Sasha Kokorin
(Foto da Violachannel)

FIRENZE – Ha salutato, Beppe Iachini, presentando l’ultima di campionato, che la Fiorentina giocherà a Crotone (sabato 22 maggio, alle 20,45, diretta su Sky), è tornato sul suo esonero: affermando che se non ci fosse stata interruzione nel suo lavoro le cose sarebbero andate meglio. Allora, pur ringraziando Beppe per l’impegno e la generosità, mi dichiaro non d’accordo con lui. La parentesi di Prandelli è stata benefica anche per lui: il bujon don Cesare ha dato una fisionomia alla squadra e le ultime due partite (vittoria a Benevento e wsconfitta immeritata con il Milan in casa) lo hanno dimostrato. Ma c’è un altrio aspetto fondamentale: la crescita esponenziale di Vlahovic (un solo gol nella prima fase di Iachini) che potrebbe chiudere il campionato salendo addirittura sul podio dei primi tre marcatori della serie A. Basterebbe, forse, una doppietta a Crotone. Prandelli ha insegnato a Vlahovic i movimenti giusti, poi gli ha dato fiducia spiegandogli anche come si trova il gol. Beppe è un allenatore da situazioni disperate, che ha vinto anche in serie B, ma non ha forse quella capacità didattica necessaria a far crescere un campione.

FONSECA – Chi prenderà il posto di Iachini? La Fiorentina aspetta ancora Gattuso, che aspetta i risultati dell’ultima giornata per sapere se la Juve, rivale diretta del suo Napoli, farà o meno la Champions. Il motivo è semoplice: se la Juve sarà ammessa alla Coppa dalle grandi orecchie, Pirlo resterà probabilmente al suo posto e i posti liberi su panchine di lusso saranno di meno. Se viceversa dovesse saltare Pirlo, comincerebbe un valzer dagli sviluppi inimmaginabili e proprio lui, Gattuso, potrebbe ricevere offerte assai più allettanti rispetto a quella della Fiorentina. L’alternativa a Ringhio, in ogni caso, Commisso e collaboratori l’avrebbero già individuata: Paulo Fonseca, in uscita dalla Roma, e voglioso di rivincita in Italia. Sarà una buona scelta? A Roma ha avuto a disposizione una rosa con i fiocchi che, a mio modo di valutare, avrebbe potuto ottenere assai di più rispetto alla semifinale di Europa League. Fartà richieste di mercato a Firenze? E Commisso accoglierà la sua lista dei desideri?

KOKORIN – Ma intanto pensiamo, per un attimo, alla partita di Crotone. Sarà una Fiorentina in piena emergenza in difesa. Alle assenze per squalifica di Dragowski e Pezzella, che comunque sono partiti con i compagni per la trasferta in Calabria, si è aggiunta quella di Milenkovic che nelle prossime ore si dovra’ sottoporre a un intervento chirurgico. Dunque contro la squadra allenata da Serse Cosmi si rivedra’ in porta Terracciano, davanti a lui Caceres, Martinez Quarta e Igor. A centrocampo ballottaggio aperto fra Pulgar ed Amrabat per il ruolo di regista, con Bonaventura e Castrovilli come interni, e la coppia Biraghi e Venuti come esterni. Quest’ultimo fra l’altro e’ uno dei possibili giocatori che contro il Crotone potrebbe indossare la fascia di capitano stante la squalifica di Pezzella. In attacco sicuro del posto Vlahovic, con due calciatori per una maglia, ovvero Ribery e Kokorin. Penso possa giocare Kokorin: magari per farsi vedere e porre l’ipoteca per un posto da titolare nel prossimo campionato. Sto sognando? Spero di no. Vediamo.

IACHINI – Ed ecco il saluto di Beppe Iachini: «Il mio lavoro a Firenze si conclude con l’ultima di campionato. Nel salutare una città e una maglia che amo, sento il dovere di fare alcune riflessioni e tanti sentiti ringraziamenti. Ho sempre creduto nella centralita’ del ruolo delle persone e delle loro passioni e per l’educazione che ho ricevuto sono abituato a conquistare tutto cio’ che ottengo sul campo, attraverso il lavoro e la dedizione alla causa. Ritengo di aver centrato gli obiettivi che mi sono stati assegnati, nonostante le grandi difficolta’ che non ci hanno permesso di lavorare con continuita’, riferendomi in particolar modo all’interruzione troppo precoce del rapporto lavorativo e anche e soprattutto alla pandemia, che ci ha privato del nostro fondamentale ’12esimo uomo in campo, ovvero della vicinanza di tutti i nostri tifosi».

Le probabili formazioni

CROTONE (3-5-2): Cordaz; Djidji, Marrone, Cuomo; P. Pedreiro, Messias, Cigarini, Benali, S. Molina; Ounas, Simy. Allenatore: Cosmi. A disposizione: Festa, Crespi, Rispoli, Eduardo, Zanellato, Petriccione, Rojas, Vulic, Riviere, Dragus. Squalificati: Golemic, Magallan.

FIORENTINA (3-5-2): Terracciano; Martinez Quarta, Igor, Caceres; Venuti, Castrovilli, Pulgar, Bonaventura, Biraghi; Kokorin (Ribery), Vlahovic. Allenatore: Iachini. A disposizione: Rosati, Malcuit, Barreca, Maxi Olivera, Borja Valero, Amrabat, Callejon, Eysseric, Montiel, Kouame, Ribery (Kokorin).  Squalificati: Dragowski, German Pezzella.

ARBITRO: Abbattista di Molfetta

 

Alexander Kokorin, Crotone, Fiorentina, Fonseca, Iachini, Ribery


Sandro Bennucci

Direttore del Firenze Post
Scrivi al Direttore

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080