Vertice Ue: migrazioni non all’ordine del giorno, non sono priorità, afferma presidente Michel

 EPA/KENZO TRIBOUILLARD / POOL

BRUXELLES – Il Presidente del Consiglio Ue, Charles Michel, ha confermato chiaro e tondo che le migrazioni non sono una priorità per la Ue, anche se alcuni Paesi hanno chiesto di dibattere il problema. Che sarà all’ordine del giorno, ma solo in futuro.

«Vorrei essere molto chiaro: oggi non abbiamo aperto un dibattito sulla questione delle migrazioni. C’è stata una richiesta, formulata da più membri del Consiglio Europeo, perché si abbia l’occasione, prossimamente, di tornare su questa questione a livello di Consiglio Europeo, ma il dibattito non è stato aperto, perché non era all’ordine del giorno». Lo ribadisce il presidente del Consiglio Europeo Charles Michel, in conferenza stampa a Bruxelles. «E’ stata fatta la richiesta di tornarci: la Commissione ha fatto delle proposte, che devono essere trattate nel Consiglio Ue. Valuteremo quando potremo riportare questo dibattito sulle migrazioni a livello di Consiglio Europeo. Durante la riunione il primo ministro spagnolo Pedro Sanchez ha fatto un rapporto sulla situazione a Ceuta. Riaffermiamo la nostra solidarietà con la Spagna: le frontiere spagnole sono frontiere europee», conclude Michel. Nessun riferimento all’Italia, evidentemente l’invasione in atto sta bene a tutti in Europa. Draghi alzi subito la voce contro questa situazione intollerabile. Non possiamo diventare il centro d’accoglienza dell’intera Africa.

Michel, migranti, ue


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080