Recovery plan: avanti con assunzioni p.a., codice appalti, corruzione, concorrenza, fisco

Mario Draghi 

ROMA – Al via le assunzioni nella p.a. Archiviate le semplificazioni e la governance inserite nel decreto Recovery, il cronoprogramma del Pnrr procede ancora a velocità accelerata. Per rispettarlo, il governo dovrà innanzitutto approvare entro la prossima settimana il decreto per il reclutamento della P.a. Le assunzioni di esperti e figure professionali ad hoc sono infatti considerate essenziali per la realizzazione dei progetti del Recovery.
A giugno andranno presentati il ddl delega per la riforma del Codice degli appalti e una seconda delega per l’ abrogazione e la revisione di norme che alimentano la corruzione. Una commissione interministeriale dovrà occuparsi della razionalizzazione degli incentivi alle imprese del Mezzogiorno.
A luglio sarà invece la volta della legge sulla concorrenza e dell’attesa delega sul fisco, che farà tesoro del lavoro delle Commissioni parlamentari sulla riforma dell’Irpef.
Sempre entro luglio, il ministero del Lavoro punta anche a mettere a punto la riforma degli ammortizzatori sociali.

appalti, assunzioni, recovery


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080