Da martedì 8 giugno a martedì 6 luglio

Firenze, 83° Festival del Maggio Musicale: al via un ciclo Brahms con Mehta, Zukerman, Trifonov

Zubin Mehta e l’Orchestra del Maggio 

FIRENZE – Nell’ambito dell’83° Festival del Maggio Musicale Fiorentino, da oggi, martedì 8 giugno a martedì 6 luglio, al Teatro del Maggio nuovo ciclo di concerti dedicati a Johannes Brahms con Zubin Mehta sul podio e importanti solisti come Daniil TrifonovPinchas Zukerman, Daniel Baremboim.

 Primo appuntamento: martedì 8 giugno alle 20. In programma il Concerto in re maggiore per violino e orchestra op. 77 e la Sinfonia n. 4 in mi minore op. 98 di Johannes Brahms. Solista: Pinchas Zukerman. Col grande violinista e l’Orchestra del Maggio, il maestro Mehta sarà ad Atene il 14 giugno.

Nei cinque appuntamenti verranno eseguite non solo le quattro sinfonie del compositore tedesco, ma anche quattro tra i suoi concerti più importanti: il concerto in re maggiore op. 77 per violino e orchestra (8 giugno 2021) con Pinchas Zukerman, il doppio concerto in la minore op. 102 per violino, violoncello e orchestra (sabato 12 giugno 2021) con Pinchas Zukerman e Amanda Forsyth, il concerto in re minore op. 15 per pianoforte e orchestra (venerdì 18, replicato lunedì 21 giugno 2021) con Daniil Trifonov e il concerto in si bemolle maggiore op. 83 per pianoforte e orchestra (martedì 6 luglio 2021) con Daniel Barenboim.

L’agenda del maestro Zubin Mehta comprende, oltre ai concerti del Ciclo Brahms, anche le recite de  «La forza del destino» di Giuseppe Verdi per la regia di Carlus Padrissa della Fura dels Baus (repliche 10, 16 e 19 giugno 2021) e il concerto del 14 giugno ad Atene, in mezzo alle repliche dell’opera.

Il programma dell’8 giugno si apre con il Concerto in re maggiore per violino e orchestra op. 77, composto in un periodo in cui Brahms stava vivendo una delle sue stagioni creative più tranquille e feconde, con la soddisfazione di essere riuscito a cimentarsi – e per ben due volte consecutive, secondo una costante del suo modo di lavorare – con la Sinfonia. La Quarta sinfonia è la più alta e la più grande, anche per le dimensioni, ma soprattutto la più complessa e maestosa di Brahms, ricchissima nell’articolazione della partitura orchestrale. Un gioiello che non ci si stanca mai di ascoltare.

Teatro del Maggio Musicale Fiorentino (Piazzale Vittorio Gui)

Da martedì 8 giugno, ore 20

Dettagli su tutti i concerti e biglietti in vendita anche su www.maggiofiorentino.com

83° Festival del Maggio Musicale Fiorentino, Brahms, collezione Pinchiorri, Daniel Baremboim, Danil Trifonov, Firenze, Musica, Pinchas Zuckerman, zubin mehta

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080